Giovedì, 18 Agosto 2022
stampa
Dimensione testo

Calciomercato

Home Foto Calciomercato La Roma è più vicina a Wijnaldum, ma all'improvviso sull'olandese balza la Juventus

La Roma è più vicina a Wijnaldum, ma all'improvviso sull'olandese balza la Juventus

Ore decisive per il possibile trasferimento di Wijnaldum alla Roma. Approfittando della contemporanea presenza in Israele, per differenti impegni, i dirigenti dei due club hanno portato avanti la trattativa (prestito oneroso con obbligo di riscatto) che ha avuto un’accelerata dopo che l’olandese ha fatto sapere di essere disposto a ridursi i compensi. In altre parole, è pronto a rinunciare a una parte di bonus semplici previsti dal suo contratto con il Psg pur di agevolare l’operazione.

Ma a complicare le cose per la Roma si è messo il fatto che la Juve, preso atto dello stop di Pogba, sta tentando di prendere l’ex del Liverpool, magari assieme a Paredes, altro che lascerà Parigi. La dirigenza bianconera continua a lavorare anche sul fronte del ritorno di Morata, anche se lo spagnolo non sembra più così convinto di voler lasciare di nuovo l’Atletico Madrid e allora c'è in piedi anche un progetto che porterebbe a Depay del Barcellona. È definita, intanto, la cessione del brasiliano Wesley Gasolina, impiegato in prevalenza dall’Under 23 in serie C e poi prestato al Sion: tornerà in patria per giocare nel Cruzeiro del patron Ronaldo Fenomeno.

L’Inter sta lavorando al rinnovo di Skriniar (ma le richieste del difensore slovacco sono molto elevate) e alla risoluzione di quello di Sanchez. Che ora potrebbe andare al Marsiglia, soluzione che non gli dispiace, ma solo dopo il pagamento di una buonuscita di quattro milioni. Dzeko, intanto, ha detto no al trasferimento al Dortmund, che cerca un attaccante dopo i problemi avuti da Haller, che aveva appena preso dall’Ajax. Ora i gialloneri tedeschi potrebbero virare su Icardi, il quale però non vorrebbe lasciare il Psg (che comunque lo metterà fuori rosa) oppure preferirebbe tornare in Italia. Ma il problema è che finora ha ricevuto solo la proposta del Monza.

Ancora Inter, per dire che l’ad Marotta, dopo averci riflettuto sopra, ha detto no all’offerta del Chelsea, di otto milioni, per il gioiello della Primavera Casadei, del quale è calcisticamente innamorato Tuchel, tecnico dei Blues.

In casa Roma c'è sempre la possibilità anche dell’arrivo dello svincolato Belotti, mentre il Napoli sta mettendo a punto la trattativa con il Sassuolo per Raspadori. Il giocatore ha già detto sì al trasferimento alla corte di Spalletti, che spera intanto di avere buone notizie sul fronte portieri dato l'insistente tam tam sul nome di Kepa. Continua a ricevere rifiuti, pur essendo disposta a spendere, la Salernitana del presidente Iervolino. Dopo Brereton Diaz, Thorsby, Pinamonti e Boulaye Dia, anche Piatek ha detto no alle offerte dei granata campani, costretti ora ad orientarsi su altre soluzioni, che comunque non prevedono il reintegro di Simy, per il quale ci sono le richieste di Bari e Ascoli. Fumata nera, a Salerno, anche per Yazici, in questo caso perché il tecnico del Lille, l’ex romanista Paulo Fonseca, ha messo il veto alla partenza del turco. Il ds della Salernitana tenterà anche di agganciare Miretti, se la Juve deciderà di darlo il prestito per fargli fare esperienza.

Sta invece tramontando il passaggio del portiere Provedel alla Lazio, per una questione di 300 mila euro. Ora la dirigenza biancoceleste sarebbe orientata a prendere Terracciano dalla Fiorentina, dopo il no dell’Atalanta per Sportiello.

© Riproduzione riservata

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X