Martedì, 16 Agosto 2022
stampa
Dimensione testo

Calciomercato

Home Foto Calciomercato Il Milan chiude per De Ketelaere, l'ex rosa Lucca indosserà la maglia che fu di Cruijff

Il Milan chiude per De Ketelaere, l'ex rosa Lucca indosserà la maglia che fu di Cruijff

Milan da scudetto anche al calciomercato. La dirigenza rossonera ha infatti raggiunto l’accordo totale con quella del Bruges per il trasferimento di De Ketelaere a Milanello: al Bruges andranno 32 milioni più tre di bonus e una percentuale sul margine della rivendita. Manca solo la scrittura dei contratti. Ora il Milan dovrebbe cercare un difensore e poi considererà chiusa la propria campagna di rafforzamento.

Non si ferma invece la Roma, che è in Israele per l’amichevole con il Tottenham. La dirigenza dei giallorossi, approfittando del fatto che anche il Psg è da quelle parti, a Tel Aviv per la finale di Supercoppa di Francia con il Nantes, cercherà di chiudere la trattativa per Wijnaldum. Le parti sono vicine, la trattativa dovrebbe essere finalizzata nei primi giorni della settimana prossima perché se l’olandese resterà al Psg fino a tutto luglio incasserà un bonus di un paio di milioni che gli era stato garantito quando firmò per gli attuali campioni di Francia. Che però, a questo punto, vorrebbero corrispondere al calciatore solo il 30%, e non il 50% come vorrebbe la Roma, dell’ingaggio della prossima stagione.

Ma la Roma è anche alla caccia di un nuovo vice Abraham. L'esclusione di Shomurodov dai convocati per la partita contro il Tottenham ha scatenato e voci sulla possibile partenza dell’uzbeko, sul quale a suo tempo si erano informati Torino e Fiorentina. In entrata è invece da tenere in alta considerazione il nome di Belotti, che ha avuto già qualche contatto con la Roma e accetterebbe di buon grado un’avventura nella capitale. Per la difesa sono sempre attuali i nomi di Bailly e Senesi, ma serve un’uscita anche se Mourinho avrebbe messo il veto sulla cessione di Ibanez.

La Juventus, dopo l’infortunio di Pogba, ha deciso di non cedere più Rabiot e cerca di arrivare a Paredes, che lascerà il Psg. L’argentino fa parte di una lista di giocatori che il club parigino ha deciso di accantonare, e di far allenare a parte, di cui fa parte anche Icardi. Questo potrebbe indurre Maurito a tornare in Italia, ma per ora l’unica richiesta che ha ricevuto è stata quella del Monza.

Per Raspadori è possibile l’accordo tra Napoli e Sassuolo, sulla base di 30 milioni, ma prima gli emiliani, che hanno già ceduto Scamacca, vogliono trovare un sostituto dell’attaccante. È sfumato Lucca, passato all’Ajax in prestito per un milione con diritto di riscatto fissato a dieci milioni più bonus: l’ex attaccante rosanero sarà il primo giocatore italiano a vestire la casacca che fu del grande Johan Cruijff.

È congelato il rinnovo di Meret, perché il portiere vuole capire chi arriverà ad affiancarlo. In pole position c'è il brasiliano Neto. Ma la «bomba» di De Laurentiis potrebbe essere Cristiano Ronaldo, visto che l’agente Jorge Mendes lo ha offerto di nuovo: CR7 sarebbe affascinato dalla prospettiva di un’esperienza nel regno di Maradona. Ma sul fuoriclasse portoghese c'è anche il club che lo ha lanciato nel professionismo, lo Sporting Lisbona: i biancoverdi hanno come sponsor tecnico lo stesso personale di Ronaldo e questo potrebbe facilitare il discorso. Il giocatore non è stato convocato dal Manchester United per l'amichevole di Oslo contro l’Atletico Madrid.

Tornando al Napoli, Spalletti è preoccupato dalla prospettiva che possa andarsene anche Zielinski, per il quale il West Ham è arrivato a offrire 35 milioni di euro e sei all’anno al calciatore, che ci sta riflettendo. E a proposito di Inghilterra, il Daily Mail riferisce che il Manchester United avrebbe offerto alla Lazio 50 milioni di euro più dieci di bonus per Milinkovic-Savic, ma Lotito avrebbe detto di no. Il presidente ha definito l’arrivo a Formello dello svincolato Vecino, mentre per il portiere non ci sono aggiornamenti. In stand by anche la questione Acerbi, che comunque alla fine partirà. Per la Salernitana sfuma Djuricic, che ha firmato per la Sampdoria, dove aveva già giocato dal 2016 al 2018.

© Riproduzione riservata

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X