Sabato, 14 Dicembre 2019
stampa
Dimensione testo
DL FISCO

Seggiolino auto antiabbandono, dal 6 marzo le sanzioni: più bonus sul prezzo

manovra, seggiolini antiabbandono, Sicilia, Politica
Diventa obbligatorio il seggiolino anti abbandono

Primo via libera alla Camera sulle sanzioni per chi non si adegua alle norme sul seggiolino auto antiabbandono per bambini. La commissione Finanze ha infatti approvato un emendamento al dl Fisco che rinvia al 6 marzo le multe per chi non rispetta le regole e fa salire da uno a 5 milioni gli stanziamenti previsti nel 2020 per le agevolazioni sotto forma di credito di imposta.

Via libera dunque alla moratoria per chi non installa nell’automobile il meccanismo anti-abbandono sui seggiolini per i bambini fino a 4 anni. Ma dal 6 marzo in poi scatterà una sanzione amministrativa che va da da 81 euro a 326 euro o la decurtazione di 5 punti dalla patente.

Al momento sono stati messi sul mercato dispositivi che si possono montare sul seggiolino standard. Ma i grandi marchi hanno pensato ad un seggiolino anti-abbandono specifico, ad esempio Chicco in collaborazione con Samsung ha realizzato il BebèCare, un dispositivo montato su seggiolini. I prezzi oscillano tra i 149 euro e i  589.

Il bonus seggiolini per l'acquisto è solo di 30 euro, meno a quanto inizialmente previsto. Ma le risorse  sono state incrementate, dunque ci sono più fondi a disposizione.

Il funzionamento è molto semplice: il seggiolino è dotato di un sensore che si collega via Bluetooth con il proprio smartphone. L'apparecchio rileva se il bambino è sul seggiolino e nel caso in cui ci si allontani dall’automobile mentre il proprio figlio è ancora dentro al veicolo scatterà un doppio allarme: inizialmente viene avvisato il genitore con notifiche inviate sullo smartphone, successivamente lo smartphone chiamerà i numeri di pronto intervento.

Ma oltre alle misure sul seggiolino la Commissione ha approvato altri emendamenti nel corso di una seduta fiume.

Rete ferroviaria. Sì all'emendamento del governo al dl fisco che autorizza per il 2019 "una spesa da 460 milioni per il finanziamento di investimenti infrastrutturali della rete ferroviaria nazionale".

Iva sugli assorbenti. L'Iva passa dal 22% al 5% per gli assorbenti compostabili o lavabili. E' quanto prevede un emendamento al dl Fisco approvato dalla commissione finanze della Camera. Il sottosegretario Alessio Villarosa è intervenuto spiegando che "c'è un impegno del governo per intervenire totalmente" sulla questione, in modo da allargare lo spettro delle tipologie di prodotti igienici femminili per i quali sarà abbassata l'Iva.

Polizia e vigili del fuoco. In arrivo 180 milioni di euro per gli straordinari delle forze di polizia e dei Vigili del fuoco. E' quanto prevede un emendamento del governo al decreto legge Fisco approvato in commissione Finanze alla Camera, che riguarda compensi non ancora liquidati e riferiti a prima del 2019. Per le forze di polizia vengono stanziati 175 milioni mentre cinque milioni vengono stanziati per i Vigili del fuoco.

Indennità dei sindaci. Sale l'indennità dei sindaci dei comuni fino a 3 mila abitanti, arrivando all'85% di quella spettante ai primi cittadini dei comuni con popolazione fino a 5 mila abitanti: in base al calcolo di alcuni componenti della commissione Finanze della Camera, la cifra crescerebbe quindi a circa 1.400 euro netti.

Debiti della P.A. Le imprese potranno continuare a compensare eventuali debiti fiscali con i crediti vantati nei confronti della pubblica amministrazione. L'emendamento estende al 2019 e 2020 la compensazione dei crediti commerciali e professionali certificati nei confronti della pubblica amministrazione con cartelle esattoriali affidate agli agenti della riscossione entro il 31 ottobre 2019.

Scadenza 730. La commissione finanze della Camera ha approvato un emendamento che riscrive il calendario fiscale, con la scadenza del 730 che passa dal 23 luglio al 30 settembre. Cresce anche la platea dei contribuenti che possono usare il 730: oltre ai dipendenti e ai pensionati, possono presentarlo anche i titolari di redditi assimilati a quello di lavoro dipendente e i titolari di redditi di lavoro autonomo occasionale.

Moto airbag. Approvato un emendamento che introduce un incentivo per l'acquisto di airbag per moto. In base alla norma, proposta dal deputato m5s Nunzio Angiola, dal 2020 si potrà detrarre fino a 250 euro (il 50 per cento di una spesa massima di 500 euro) "per l'acquisto di dispositivi di protezione individuale moto airbag". Per il provvedimento sono stati stanziati fino a 30 milioni di euro all'anno.

Auto green. Iva al 4% per l'acquisto di auto ibride ed elettriche da parte di persone con disabilità. E' quanto prevede un emendamento al dl Fisco approvato dalla commissione finanze della Camera. "E' un successo di cui tutto il Parlamento deve essere orgoglioso", ha commentato la deputata del Pd Elena Carnevali. "Questa approvazione - ha aggiunto - mette fine a un paradosso che negava alle persone con disabilità la libertà di muoversi in modo ecologico. Si mette così fine a una battaglia e a una ingiustizia sociale oltre che ecologica".

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X