Sabato, 14 Dicembre 2019
stampa
Dimensione testo
MANOVRA

Dagli incentivi per chi paga col bancomat all'aumento in busta paga, ecco tutti i bonus 2020

Il 2020 dovrebbe essere l'anno dei bonus, e ce c'è per tutti. La manovra è attesa nelle prossime settimane all'esame delle Camere e quindi per alcuni si parla di provvedimenti che devono essere approvati. Ne esistono comunque alcuni già introdotti e altri che verranno confermati.

Il primo a scattare, già tra qualche giorno, sarà il bonus tv. Con il passaggio alla nuova tecnologia DVB-T2 molti italiani dovranno cambiare tv o acquistare un decoder. Lo sconto sarà al massimo di 50 euro e avranno diritto le famiglie con un reddito complessivo (Isee) inferiore a 20mila euro. Il contributo si potrà chiedere a partire dal 18 dicembre.

La più attesa, però, riguarda nel 2020 i lavoratori dipendenti con la riduzione del cuneo fiscale. È rivolta ai lavoratori che hanno un reddito compreso tra 8.174 e 35 mila euro. Ii pratica in busta paga potrebbero esserci circa 40 euro in più, ma al momento, occorre precisarlo, non c’è nulla di certo. I dettagli, infatti, saranno definiti solo con un decreto collegato alla manovra.

Altro bonus che ha fatto discutere e che dovrebbe presto entrare in vigore riguarda i pagamenti con il  bancomat. Come e in che termini verranno stabiliti con un decreto del Mef, entro il 30 aprile 2020. Non tutti i pagamenti con il bancomat, però, daranno diritto al bonus, ma solo le spese effettuate in alcune settori a rischio evasione.

Poi dovrebbe arrivare anche l’assegno unico per le famiglie ma i dettagli però sono ancora tutti da definire. Secondo il capogruppo del Pd alla Camera, Graziano Delrio, il Parlamento sta lavorando "per approvare un disegno di legge, a mia prima firma, che riguarda il sostegno alle famiglie con un assegno unico". "È un sostegno mensile costante fino ai 18 anni del figlio - ha spiegato in una recente intervista l’esponente dem - che può arrivare fino a 200 euro al mese".

Allo studio anche un incremento del sostegno statale alle famiglie per il pagamento degli asili nido. Il bonus dovrebbe passare da 1500 a 3000 euro annui per i nuclei con Isee sotto i 25mila euro e da 1500 a 2500 per quelli da 25 mila a 40mila.

Poi c'è la conferma del bonus verde, la detrazione del 36% per la sistemazione a verde di aree scoperte private di edifici, unità immobiliari, pertinenze o recinzioni, impianti di irrigazione e realizzazione pozzi ma anche per la realizzazione di coperture a verde e di giardini pensili.

Ecco anche un bonus tutto al femminile. Un contributo per le donne che vogliono avviare un'attività nel mondo dell'agricoltura o che già lo fanno. Nella manovra 2020 compare una nuova opportunità. Il bonus "donna in campo", secondo la Cia-Agricoltori Italiani è una boccata d'ossigeno per le oltre 200 mila aziende agricole guidate da donne e attive oggi in Italia, tra settore vitivinicolo, zootecnico e ortofrutticolo.

Altro bonus è quello relativo ai seggiolini antiabbandono. Al momento è solo di 30 euro, meno a quanto inizialmente previsto. Ma le risorse  sono state incrementate, dunque, ci dovrebbero essere più fondi a disposizione.

Confermate e prorogate le detrazioni fiscali per la riqualificazione energetica, le ristrutturazioni edilizie, per l’acquisto di mobili ed elettrodomestici di classe energetica elevata a seguito della ristrutturazione. Ed è in arrivo anche un contributo per promuovere il rinnovo dei vecchi impianti elettrici interni ai condomini, per migliorarne sicurezza ed efficienza, con rimborsi al condominio per i lavori edili effettuati, fino a 1.200 euro per appartamento coinvolto e fino a 900 euro per ogni piano.

© Riproduzione riservata

TAG:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X