Giovedì, 09 Dicembre 2021
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Il maltempo flagella la Sicilia: famiglie evacuate a Menfi e Lascari, chiuso un tratto della A-29
DANNI E DISAGI

Il maltempo flagella la Sicilia: famiglie evacuate a Menfi e Lascari, chiuso un tratto della A-29

maltempo in sicilia, Sicilia, Cronaca
Il torrente San Marco esondato a Sciacca

L'ondata di maltempo continua a flagellare la Sicilia occidentale e fino a giovedì resta l'allerta arancione diramata dalla Protezione Civile. Su Palermo e provincia sono previste piogge intense e temporali anche nelle prossime ore. Intanto sono parecchi i disagi causati, soprattutto agli automobilisti, dai nubifragi. RFI segnala che ci sono diverse tratte ferroviarie interrotte: la Palermo Agrigento tra il capoluogo siciliano e Cammarata e la Palermo Catania tra il capoluogo siciliano e Roccapalumba e ancora la Palermo Trapani nel tratto tra Castelvetrano e Piraineto. Non ci sono treni fermi o bloccati lungo le tratte.

Menfi, venti famiglie evacuate

Strade allagate per il forte maltempo nella zona a valle di Menfi con acqua che arriva all’altezza dello sportello dei fuoristrada.  È l’allarme lanciato dal paese dell’Agrigentino al Dipartimento regionale della Protezione civile della Sicilia che ha attivato organizzazioni di volontariato presenti sul territorio che, assieme ai carabinieri, coordinati dal sindaco che sta aprendo un Centro operativo comunale (Coc), stanno per evacuare circa venti famiglie. A Sambuca di Sicilia sono in corso interventi per aiutare automobilisti rimasti bloccati all’interno delle loro auto.

Chiuso un tratto dell'autostrada Palermo-Mazara

A causa dell’allagamento della strada causato dalle intense precipitazioni, è stato chiuso per un breve periodo un tratto dell’autostrada «Palermo - Mazara del Vallo», nel trapanese. Il traffico è stato deviato nello allo svincolo di Salemi e rientro a quello di Alcamo Ovest. E a Salemi scuole chiuse domani (giovedì 11). Lo ha deciso il sindaco della cittadina in provincia di Trapani, Domenico Venuti, alla luce dell’allerta arancione diramato dalla Protezione civile per le prossime 24 ore, con il rischio di un peggioramento delle condizioni meteo. Venuti ha firmato una ordinanza che prevede la chiusura degli istituti di ogni ordine e grado. La decisione è stata assunta di concerto con gli altri sindaci dei Comuni limitrofi.

Esonda torrente San Bartolomeo, allerta a Castellammare

Esonda il fiume san Bartolomeo e si sono registrati solo alcuni allagamenti di terreni in prossimità del fiume, dal lato di Castellammare. L’allerta rimane massima e il sindaco Nicolò Rizzo ha invitato i cittadini che vivono nelle zone circostanti il fiume o transitano, a prestare la massima attenzione. Oltre i limiti di piena anche il torrente Guidaloca, sempre nel territorio di Castellammare del Golfo. Domani (giovedì 11) le scuole resteranno chiuse.

Disagi nel Palermitano

A Lascari sono state evacuate alcune villette che si sono allagate.La pioggia battente che da questa mattina si sta riversando nel palermitano sta creando disagi e rallentamenti nel traffico. A Partinico allagati in particolare un tratto della via Benevento, Largo Ascone e la via Kennedy, dove l’acqua si è infiltrata all’interno di scantinati, abitazioni e negozi. Al lavoro i vigili del fuoco. A Carini in via Monte Cuccio dove l’acqua ha invaso diversi scantinati e abitazioni. Pioggia intensa sulla strada provinciale 27 Corleone-Roccamena. Sulla Palermo-Sciacca, bivio con Camporeale e Roccamena stanno intervenendo i pompieri con diverse squadre per soccorrere vari automobilisti rimasti intrappolati all’interno delle proprie auto a causa dell’enorme cumulo di fango e detriti che ha impantanato i veicoli. A Palermo diversi gli interventi per il distacco dell’intonaco da alcuni palazzi.

Sciacca, danneggiate le reti idriche e fognarie

Sono stati numerosi nelle ultime ore i disagi a Sciacca a causa della pioggia incessante, che ha causato anche l’esondazione del torrente San Marco. Disagi per alcuni automobilisti a causa dell’allagamento delle strade. La furia dell’acqua ha danneggiato condotte idriche e fognarie e causato anche il cedimento di alcune delle vie di comunicazione più transitate nelle zone di campagna. Ma i danni del maltempo hanno interessato anche le strade urbane.

L'assessore Turano: "Subito la verifica dei danni"

«L’allerta meteo non è finita ma i danni su tutto il territorio trapanese, da Marsala a Castellammare del Golfo, sono già considerevoli - dice l’assessore regionale alle Attività produttive Mimmo Turano - . Ho chiesto alla Protezione civile regionale che è già impegnata nelle zone colpite di quantificare i danni per procedere alla richiesta di stato d’emergenza».

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X