Lunedì, 11 Novembre 2019
stampa
Dimensione testo
GLI ELENCHI

Maturità, ecco le commissioni d'esame nelle scuole di Palermo e provincia

di

Pubblicati tutti nomi dei docenti che dovranno valutare prove scritte e colloqui dei quasi 11.500 maturandi di quest’anno in tutta la provincia di Palermo. Da giorni, gruppi di migliaia di studenti sui social hanno cominciato a chiedere e diffondere identità, notizie, curiosità sui commissari esterni che li dovranno giudicare tra qualche giorno.

GUARDA L'ELENCO DELLE COMMISSIONI PER OGNI SCUOLA

Il ministero dell’Istruzione ha inviato all’Ambito territoriale di Palermo dell’Ufficio scolastico regionale la mappa completa delle 302 commissioni (due in meno rispetto allo scorso anno).

Nel dettaglio si tratta di oltre 1200 docenti e presidi incaricati dal ministero, per l’esattezza 302 presidenti e 906 commissari esterni, oltre ai 1812 commissari interni già selezionati dalle scuole. Come ogni anno, si prevedono rinunce e la composizione delle commissioni potrebbe subire sostanziali modifiche nei prossimi giorni.

Il compito delle commissioni sarà quello di esaminare 11.490 candidati (210 in meno rispetto allo scorso anno, pari a -1,79%), di cui 10.911 interni (-2,23%) e 579 che si presentano da esterni e che sono in aumento del 7,22% (39 in più dell’anno scorso). Gli interni sono per la stragrande maggioranza negli istituti statali (solo 1.246 nei paritari), una proporzione che si inverte per gli esterni, dove 376 sono nei paritari (in aumento rispetto allo scorso anno) e 203 negli statali.

Un’altra tappa di avvicinamento alla nuova maturità, che prevede non più tre prove scritte, ma due, e l’orale, in cui si parlerà anche dell’esperienza di alternanza scuola-lavoro. Non ci sarà più, quindi, il quizzone. Tra le novità più attenzione al percorso svolto dai ragazzi nell’ultimo triennio, con un punteggio maggiore assegnato al credito scolastico.

La prima prova scritta sarà quella di italiano per tutti gli indirizzi, si svolgerà mercoledì 19 giugno, a partire dalle 08.30. Mandato in soffitta il vecchio tema, gli studenti potranno scegliere tra tre tipologie e sette tracce. La seconda prova, diversa per ciascun indirizzo di studi, si terrà, invece, giovedì 20 giugno. Sarà multidisciplinare, per esempio di latino e greco per il liceo classico, di matematica e fisica per lo scientifico. Nei mesi scorsi, le quinte classi hanno potuto esercitarsi sulle nuove modalità di scritti previsti.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X