Mercoledì, 12 Maggio 2021
stampa
Dimensione testo

Società

Home Video Società Gay aggrediti a Roma, i Sansoni: "Caro omofobo, non puoi capire cosa vuol dire amore"

Gay aggrediti a Roma, i Sansoni: "Caro omofobo, non puoi capire cosa vuol dire amore"

"L'omofobia ci ha proprio stancati". Parola del duo comico I Sansoni. In questo video i due comici hanno usato l'ironia - che tanto li contraddistingue - per condannare quanto successo nella stazione metro di Valle Aurelia, a Roma.

Qui un uomo ha aggredito due giovani con calci e pugni, perchè si stavano baciando. "Mentre mi baciavo col mio compagno, abbiamo sentito improvvisamente un uomo urlare dalla banchina di fronte: 'Che cosa fate? Non vi vergognate?' - ha raccontato uno dei due giovani aggrediti -. Dopo avergli risposto: 'Ma a te che ti frega?' e aver ripreso a baciarmi col mio compagno, il tizio ha attraversato i binari e ci ha raggiunti, colpendo prima all’occhio il mio compagno".

Una aggressione che ha fatto il giro dei social, e che è stata duramente condannata. Per l'aggressione sono in corso delle indagini.

Scrivendo idealmente una lettera all'autore della violenta aggressione, I Sansoni hanno dunque scritto: "Caro omofobo, per colpa tua viviamo in un mondo in cui bisogna avere paura di amare. Ma con tutto quello che ci sta succedendo in questo periodo, non ci rifletti che le paure sono altre?".

E ancora: "Visto il passato recente e le alleanze sbagliate - continuano I Sansoni - fondate sull'odio per un popolo di una razza inferiore, possiamo evitare di commettere gli errori del passato? Chiediamo per chi dimentica che cosa ci insegna la storia. Infine, caro omofobo, noi non pretendiamo che tu capisca che cos'è l'amore perchè dove c'è odio  non ci può essere amore. L'unica speranza che abbiamo è che la legge faccia il suo corso, e che venga fatta giustizia ma sappi che un essere umano può baciare il proprio amore e non ha bisogno nè della tua benedizione, nè di quella di qualcun altro. Quel ragazzo stava baciando il suo sentimento ma i tuoi occhi questa cosa non la potranno vedere mai. Tu sei cieco, ma sei convinto che ci vedi".

© Riproduzione riservata

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X