Mercoledì, 18 Maggio 2022
stampa
Dimensione testo

Economia

Home Video Economia Estate in Sicilia con i treni Blues: tecnologia ibrida per le tratte disagiate ma non solo

Estate in Sicilia con i treni Blues: tecnologia ibrida per le tratte disagiate ma non solo

Arriveranno i primi giorni d'estate sui binari della Sicilia i nuovi treni blues, presentati a Palermo la settimana scorsa, e l’Isola sarà la prima regione in Italia a poter vantare i nuovissimi treni ibridi, sviluppati da Trenitalia con Hitachi.

Treni diesel ed elettrici (ne arriveranno 22 tra quest’anno e i prossimi) che serviranno a compensare le carenze del servizio sulle tratte più penalizzate della Sicilia, come nel Trapanese e nel sud-est. Saranno utilizzati sulle tratte disagiate, ma potranno andare in esercizio anche sulle grandi direttrici, come la Palermo-Messina, la Messina-Catania e la Catania-Palermo.

Il Blues viaggia con motori diesel su linee non elettrificate, con pantografo sulle linee elettrificate. Una tecnologia ibrida di nuova generazione che si traduce in migliori prestazioni, in una riduzione del consumo di carburante e in una forte riduzione in termini di emissioni di CO2 rispetto agli attuali convogli diesel.

Progettato e costruito attorno alle esigenze dei passeggeri, con un’impronta sostenibile, dalla scelta dei materiali a elevato livello di riciclabilità (95%) alle ampie superfici vetrate, con finestrini di lunghezza maggiorata, il treno è, inoltre, dotato di un sistema di climatizzazione, con ottimizzazione dei consumi in base all’effettivo numero di passeggeri trasportati. Tra le tante cose inedite, a disposizione dei passeggeri ci saranno un sistema di ricarica per monopattini, una sezione dedicata alle bici elettriche,  schermi in alta risoluzione e persino uno spazio dedicato ai bambini con tanti giochi, oltre che trecento posti a sedere.

© Riproduzione riservata

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X