Martedì, 09 Agosto 2022
stampa
Dimensione testo

Mondo

Home Foto Mondo Ucraina, la Russia apre nuovi corridoi umanitari. Vertice tra Cina e Stati Uniti

Ucraina, la Russia apre nuovi corridoi umanitari. Vertice tra Cina e Stati Uniti

Gli aggiornamenti della guerra in Ucraina.

22.18 Decine di corpi di soldati russi caduti nell’area di Nikolaev si decompongono in sacchi di plastica perché la Russia non intende recuperarli. Lo afferma l'agenzia Unian pubblicando anche un video. Si tratta, secondo la stessa fonte, di soldati molto giovani, attorno ai 20 anni come si evince dai documenti.

21.39  Quasi 100 aerei di compagnie russe o legate alla Russia sono stati sanzionati dagli Stati Uniti in risposta all’invasione dell’Ucraina. Tra questi c'è anche uno dei jet privati del miliardario Roman Abramovich. Lo riporta la Bbc.

20.37  Il governo di Kiev avrebbe rifiutato la proposta russa di ritirare le forze ucraine da Mariupol. Lo rende noto il Ministero della Difesa di Mosca, citato dall’agenzia russa Interfax.

19.50 Le forze russe hanno aperto corridoi umanitari per consentire l’evacuazione dei civili dalle città di Kiev, Chernihiv, Sumy e Kharkiv, verso la Russia e i confini occidentali dell’Ucraina: così il ministero della Difesa russo aggiungendo tuttavia che le autorità ucraine hanno «ancora una volta rifiutato» un accordo sui corridoi.

18. 50 Olaf Scholz ha avuto una nuova lunga telefonata (di oltre un’ora) con Vladimir Putin e ha spinto ancora una volta per una tregua immediata. Un colloquio difficile e non certo amichevole, ha fatto sapere il Cremlino, mentre la cancelleria ne ha dato notizia con una nota, anche più asciutta del solito

17.19 Cina e Stati Uniti hanno avuto uno scambio di opinioni «schietto e approfondito» sulle relazioni bilaterali e sulla situazione in Ucraina. Lo riferisce l’agenzia Xinhua, al termine dei colloqui in video-conferenza tra il presidente cinese, Xi Jinping, e il presidente Usa, Joe Biden, il primo dall’inizio della guerra in Ucraina.

15.28 La situazione internazionale ha subito «nuovi e importanti cambiamenti» e il mondo «non è pacifico». E’ il giudizio espresso dal presidente cinese, Xi Jinping, durante il colloquio avuto oggi in video-conferenza con il presidente Usa, Joe Biden, con al centro la crisi in Ucraina. «La situazione internazionale ha subito nuovi e importanti cambiamenti», ha scandito Xi, citato dal Quotidiano del Popolo, organo di stampa del Partito Comunista Cinese. «Il tema della pace e dello sviluppo sta affrontando gravi sfide e il mondo non è pacifico», ha proseguito il presidente cinese.

14.47 Kiev si avvia ad un’altra notte di coprifuoco. Lo riporta il Kyiv Independent citando l'amministrazione regionale della capitale. Il nuovo coprifuoco scatterà alle 20 di questa sera e resterà in vigore fino alle 7 di domani mattina. «La difesa della regione di Kiev continua. Vi chiediamo di accettare il coprifuoco con comprensione. Tali misure sono obbligatorie e mirano alla sicurezza dei residenti», sottolineano in una nota le autorità locali.

14.33 Il presidente russo Vladimir Putin nel suo intervento allo stadio di Mosca, gremito di bandiere e inni in occasione dell’ottavo anniversario dell’annessione della Crimea, ha citato anche la Bibbia: «Non c'è amore più grande di dare la propria vita per i propri amici», ha scandito.

14.25 «Sono gli abitanti della Crimea che hanno fatto la scelta giusta, hanno messo un ostacolo al nazionalismo e al nazismo, che continua ad esserci nel Donbass, con operazioni punitive di quella popolazione. Sono stati vittime di attacchi aerei ed è questo che noi chiamiamo genocidio. Evitarlo è l’obiettivo della nostra operazione militare» in Ucraina. Lo ha detto Vladimir Putin nel suo intervento per l’ottavo anniversario dell’annessione della Crimea.

14.23 «Abbiamo fatto risorgere questi territori» della Crimea e «sappiamo esattamente cosa fare adesso, come, a spese di chi e attueremo tutti i nostri piani». Lo ha detto il presidente russo Vladimir Putin allo stadio di Mosca.

14.21 Vladimir Putin ha iniziato il suo intervento per l’ottavo anniversario dell’annessione della Crimea, in un affollatissimo stadio a Mosca.

13.52 È morto a Kiev il primo ballerino dell’Opera Nazionale dell’Ucraina, Artem Datsishin. Era ricoverato in ospedale dopo essere stato ferito nei giorni scorsi da bombardamenti russi. «È stato ucciso il nostro collega, grande artista, solista di lunga data e uomo meraviglioso», ha annunciato su Facebook il direttore dell’Opera Nazionale ucraina, Anatoly Solovyanenko.

13.48 Una grande folla di persone riempie lo stadio Luzhniki di Mosca per una manifestazione pro-Cremlino per celebrare l’ottavo anniversario dell’annessione della Crimea alla Russia. Lo testimoniano alcuni video postati sui social e riportati dal Guardian. All’evento, riportano alcuni, è atteso un intervento del presidente russo Vladimir Putin. Secondo alcuni tweet la gran parte di chi partecipa è stato pagato.

13.42 I tre Paesi baltici, Estonia, Lettonia e Lituania, hanno espulso in totale dieci diplomatici russi a causa della crisi in Ucraina. Lo hanno comunicato fonti ufficiali di Riga.

13.41 Ci sono ancora 1.300 persone nei sotterranei del teatro di Mariupol. Lo ha reso noto intervenendo in televisione il commissario per i diritti umani Lyudmyla Denisova, secondo quanto riporta la Bbc, assicurando che i soccorsi sono in corso e ricordando che ieri 130 persone sono state salvate dalle macerie.

13.40 Joe Biden avvertirà Xi Jinping che gli Stati Uniti sono pronti a vendicarsi se Pechino sostiene attivamente la Russia in Ucraina. Lo riporta il Financial Times in vista della telefonata di oggi tra i due leader. Antony Blinken, segretario di Stato americano - riporta l’Ft - ha affermato che Biden «chiarirà che la Cina si assumerà la responsabilità di qualsiasi azione intrapresa per sostenere l'aggressione russa e non esiteremo a imporre costi». Jen Psaki, addetta stampa della Casa Bianca, ha detto ai giornalisti che la telefonata è un’opportunità per Biden di capire la posizioni del presidente Xi.

13.35 Nel corso della telefonata di oggi, Joe Biden chiederà a Xi Jinping di usare la sua influenza con il presidente russo Vladimir Putin affinché Mosca «metta fine a questa orribile guerra». Lo riferisce Bloomberg citando le parole del vice segretario di Stato Usa Wendy Sherman alla Msnbc. Washington, ha proseguito Sherman, auspicano che la Cina scelga «il lato giusto della Storia».

13.14 «Nel vertice di oggi abbiamo confermato una piena convergenza anche sul ruolo della Bussola Strategica, come contributo al percorso verso una difesa europea. La guerra in Ucraina ha dimostrato come sia diventato un obiettivo essenziale, da perseguire in tempi molto rapidi e fondamentale, in piena complementarietà con la Nato. Una difesa europea più forte rende la Nato più forte». Così il premier Mario Draghi in conferenza stampa dopo l’incontro con il presidente del governo di Spagna, Pedro Sanchez, con il primo ministro della Repubblica portoghese, Antonio Costa, e il primo ministro della Repubblica ellenica, Kyriakos Mitsotakis.

12.43 Il colloquio telefonico di oggi tra il presidente russo Vladimir Putin ed il cancelliere tedesco Olaf Scholz «difficilmente si può definire amichevole». Lo ha riferito il portavoce del Cremlino, Dmitri Peskov, aggiungendo che la conversazione è stata «piuttosto complicata ma comunque professionale». «Tuttavia - ha concluso secondo quanto riportano i media internazionali - c'è ancora bisogno di tali contatti, per lo scambio d’informazioni e la discussione di argomenti delicati relativi all’operazione speciale» in Ucraina.

12.31 Il ministro degli Esteri ucraino Dmytro Kuleba ha parlato con l’Alto rappresentante Ue Josep Borrel con cui ha discusso di un nuovo pacchetto di sanzioni da parte dell’Ue. Lo riferisce lo stesso Kuleba su Twitter. «Ho parlato con Borrell. Abbiamo discusso della preparazione del quinto pacchetto di sanzioni Ue contro la Russia. Le pressioni continueranno ad aumentare finché sarà necessario per fermare la barbarie russa. Abbiamo anche discusso della protezione e dell’aiuto per gli ucraini, che sono fuggiti dalle bombe russe in Ue», ha scritto.

12.30 Sull'ipotesi di bond «compensativi» per gli effetti economici della crisi in Ucraina, il commissario per l’Economia Paolo Gentiloni ha detto di «non escludere dall’orizzonte del dibattito futuro temi di questo genere, anche se non attualmente in discussione».

12.01 «Non vogliamo rinunciare ad affiancare alla fermezza delle sanzioni i tentativi di ricercare una soluzione diplomatica alla crisi». Lo ha detto il ministro degli Esteri Luigi Di Maio in conferenza stampa con il collega olandese.

11.59 Da oggi diplomatici e funzionari di Russia e Bielorussia non potranno più entrare all’Europarlamento. Per loro «non c'è più posto nella casa della democrazia», ha annunciato su twitter la presidente del Roberta Metsola.

11.18 Dalla crisi in Ucraina e le sanzioni decise dall’Ue «l'impatto sull'economia europea è rilevante». Lo ha detto il commissario Ue per gli Affari economici Paolo Gentiloni in audizione alle commissioni riunite Bilancio e Politiche Ue alla Camera. «Non siamo in grado di quantificarlo in modo serio e attendibile», ha segnalato Gentiloni ricordando la stima ieri di un 1,4% di perdita di crescita data dall’Ocse con una perdita di «più di un terzo della crescita» che avevano previsto.

11.16 Il governo polacco si prepara a presentare l’idea di una missione di mantenimento della pace in Ucraina al vertice della Nato e al Consiglio europeo. Lo ha affermato il portavoce del governo polacco Piotr Mueller, citato dall’agenzia Pap e ripreso da Unian. Mueller ha osservato che questa non è una missione che dovrebbe entrare in conflitto diretto con Mosca. «Deve essere installato in luoghi che non sono attualmente occupati dalla Russia per inviare un chiaro segnale che non siamo d’accordo con i crimini di guerra», ha detto Mueller.

10.50 Il presidente russo Vladimir Putin ha sentito il cancelliere tedesco Olaf Scholz e gli ha detto che Mosca è pronta a continuare a cercare soluzioni nel colloqui con l'Ucraina. Lo riporta l’agenzia Tass citando il Cremlino. Putin ha detto a Scholz che Kiev temporeggia e avanza proposte sempre più irrealistiche alle negoziazioni.

10.43 Due persone sono rimaste uccise e sei ferite in un attacco aereo russo a Kramatorsk, nell’oblast di Donetsk. Lo riporta The Kyiv Independent. L'attacco ha colpito un edificio residenziale e una struttura amministrativa, secondo Pavlo Kyrylenko, capo dell’amministrazione militare regionale di Donetsk.

10.29 Il numero di rifugiati ucraini arrivati in Polonia per fuggire dall’invasione russa ha superato i due milioni. Lo riferiscono le guardie di frontiera polacche. «Oggi alle 9 il numero di rifugiati dall’Ucraina ha superato i due milioni. La maggior parte di loro sono donne con bambini. I funzionari della guardia di frontiera sono i primi polacchi ad aiutarli dopo che hanno attraversato il confine», hanno scritto su Twitter.

10.19 «Siamo abituati a sentire notizie delle guerre lontane: Siria, Yemen. Abituati. Adesso la guerra si è avvicinata, è a casa nostra praticamente, e questo ci fa pensare sulla "selvaggità" della natura umana, fino a dove siamo capaci...assassini dei nostri fratelli». Lo ha detto il Papa nell’udienza ai partecipanti ad un convegno sull'educazione.

9.57 «Il nemico continua ad attaccare la capitale. Stamane la zona residenziale nel distretto di Podolsk è stata bombardata dagli orchi che hanno colpito sei case, asili nido e una scuola. Una persona è morta, 19 sono rimaste ferite, inclusi quattro bambini. Sul posto stanno operando i soccorritori e i medici». Lo ha detto il sindaco di Kiev Vitali Klitschko, che ha postato un video su Telegram nel quale, indossando un giubbotto antiproiettili, mostra i palazzi distrutti dagli attacchi.

8.39 Combattimenti sono in corso nel centro della città assediata di Mariupol, nell’est dell’Ucraina: lo afferma il ministero della Difesa russo.

8.29 Le forze russe hanno fatto «progressi minimi questa settimana»: è la valutazione contenuta nell’ultimo aggiornamento dell’intelligence militare britannica. «Le forze ucraine intorno a Kiev e Mykolaiv continuano a rendere vani i tentativi russi di circondare le città. Le città di Kharkiv, Chernihiv, Sumy e Mariupol rimangono circondate e soggette a pesanti bombardamenti russi», si legge nel tweet.

8.13 La Russia ha creato una no-fly zone sulla regione ucraina del Donbass: lo ha reso noto una fonte dell’autoproclamata repubblica separatista di Donetsk, Eduard Basurin. Secondo la Tass, le autorità aeronautiche della Federazione Russa hanno prorogato fino al 26 marzo anche il divieto di volo di aerei civili nello spazio aereo della Russia meridionale.

7.59 Il presidente ucraino, Volodymyr Zelensky, è pronto a incontrare Putin «anche oggi»: lo ha detto il ministro degli Esteri ucraino Dmitry Kuleba. Kuleba ha osservato che negli incontri delle delegazioni di Ucraina e Russia si è posta una serie di questioni che i negoziatori non possono risolvere da soli. «Possono sedersi per altre 25 ore al giorno, guardarsi, raccontarsi qualcosa, ma semplicemente non hanno un mandato per risolvere tutti i problemi. Pertanto, ora sarebbe utile solo un’altra logica», riferisce l’agenzia ucraina Unian.

7.54 Il sindaco di Leopoli ha reso noto che, nel bombardamento russo mattutino alla periferia della città, è stata colpita la zona dell’aeroporto della città in Ucraina occidentale, ma non lo scalo stesso. In particolare è stato colpito, ha spiegato Andriy Sadovyi su Telegram, e «distrutto l’edificio di riparazione aerei».

7.34 Quattro civili sono stati uccisi durante un bombardamento a Donetsk e alla sua periferia da parte delle truppe ucraine: lo ha riferito sul suo canale Telegram l’ufficio di rappresentanza della Repubblica popolare di Donetsk.

© Riproduzione riservata

PERSONE: ,

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X