Giovedì, 06 Ottobre 2022
stampa
Dimensione testo

Sport

Home Sport L’Ortigia non si presenta in Euro Cup, il Telimar: "Dispiace per contagi, ora il Catania"
PALLANUOTO

L’Ortigia non si presenta in Euro Cup, il Telimar: "Dispiace per contagi, ora il Catania"

Nove positivi nel gruppo dell'Ortigia hanno costretto il club aretuseo a rinunciare alla trasferta dove oggi, mercoledì 12 gennaio, si sarebbe dovuta giocare nella vasca della Piscina Comunale Olimpica di Palermo la semifinale d'andata della Len Euro Cup di pallanuoto contro il Telimar padrone di casa. Il Club dell’Addaura, regolarmente presente, non prevedendo il Regolamento della LEN alcuna forma di recupero, va cosi a gara 2.

"A seguito dell’odierno Technical Meeting delle ore 11.30 - si legge in una nota del Telimar - , presenti il Delegato montenegrino della LEN Marijo Brguljan, i due arbitri Radoslaw Koryzna (POL) and Frank Ohme (GER), il Venue Manager Federica Giliberti, e la Società TeLiMar, rappresentata dal Presidente Marcello Giliberti e dal Coach Marco Gu Baldineti, sentito il Direttore Generale della LEN Marco Birri, verificata la mancata presentazione dell’Ortigia, è stata determinata la sospensione del match, in attesa delle relative determinazioni da parte della LEN".

Il presidente del Telimar:

“Siamo davvero dispiaciuti dei numerosi contagi in casa Ortigia, eravamo sino a qualche giorno prima sia noi che loro pronti a dar vita al nostro solito spettacolare derby - spiega il presidente del Telimar, Marcello Giliberti - , che si ripropone ormai da tanti anni, ed ora, per la prima volta in una Coppa Europea. È andata purtroppo così. In questo periodo, nonostante la massima cautela che i nostri club cercano di porre sulla prevenzione del covid, può accadere tutto questo. Dopo il Technical Meeting abbiamo sentito telefonicamente il Direttore Operativo della LEN Marco Birri, che ci ha confermato che il loro vigente Regolamento non prevede il recupero del match, e che, al punto Club 9.1.3. sancisce la sconfitta con il risultato di 10-0 per il Team squalificato, e che tutto ciò sarebbe stato formalizzato al più presto, dopo apposita valutazione da parte della Commissione legale della LEN, relativamente alla disputa di gara 2".

"Stando così le cose, dopo aver sciolto la bolla - aggiunge Giliberti - , che avevamo osservato rigorosamente a partire da ieri pomeriggio, e dopo aver lasciato per mezza giornata libera la nostra squadra, abbiamo già programmato un periodo di carico finalizzato a poter poi perfezionare al meglio la preparazione per recuperare la partita dell’ultima giornata del girone di andata contro i cugini della Nuoto Catania, e poi questa eventuale gara 2 di semifinale di LEN Euro Cup, in cui desiderio certamente di tutti sarà quello di giocare con le squadre al gran completo, per goderci lo spettacolo in questo derby europeo fra due club siciliani che ormai sono arrivati molto in alto nella pallanuoto che conta”.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X