Lunedì, 03 Ottobre 2022
stampa
Dimensione testo

Sport

Home Sport Nuoto, esordienti da tutta la Sicilia a Paternò senza green pass. Fin: "Non è previsto ma valuteremo"
GENITORI PREOCCUPATI

Nuoto, esordienti da tutta la Sicilia a Paternò senza green pass. Fin: "Non è previsto ma valuteremo"

Genitori preoccupati per le gare dei propri figli, categoria esordienti, impegnati nel Trofeo Santa Barbara di nuoto che si disputerà nel prossimo week end

Genitori preoccupati per le gare dei propri figli, categoria esordienti, impegnati nel Trofeo Santa Barbara di nuoto che si disputerà nel prossimo week end presso la piscina di Paternò. Ad allarmarli è l'assenza di tampone anti-Covid da effettuare prima delle gare, visto l'aumento dei contagi negli ultimi giorni in Sicilia. La fascia d'età dei bambini che entreranno in vasca va dai 9 ai 13 anni, quindi per la maggior parte esenti da green pass. "All'evento, che si terrà sabato e domenica prossimi, parteciperanno gli atleti provenienti da tutta la Sicilia ed essendo la stragrande maggioranza ragazzi under 12 non sono vaccinati e quindi non in possesso di green pass - afferma un genitore -. La situazione ci preoccupa, non vorremmo si crei qualche focolaio".

Una situazione che alla luce degli ultimi dati sull'andamento epidemiologico crea preoccupazione e se c'è chi già fin dall'inizio ha deciso di non far gareggiare i propri figli c'è anche chi si riserva di farlo fino alla fine. "Deciderò all'ultimo se far partecipare mio figlio, non voglio rischiare", aggiunge un papà.

"Il regolamento nazionale non prevede il tampone per partecipare alle gare esordienti - dichiara il presidente della Fin Sicilia, Sergio Parisi -.  Capisco la preoccupazione dei genitori che è legittima. Ma così come per questa fascia d'età non è previsto il green pass a scuola o nei luoghi pubblici, non è previsto per la partecipazione alle gare. Valuteremo, comunque, tra oggi e domani il da farsi ma non essendo previsto dalla normativa nazionale incontrerebbe dissenso da parte di quei genitori che non vogliono sottoporre i ragazzi al tampone".

"Capisco che la situazione epidemiologica è difficile e, come detto, valuteremo in queste ore, come Fin Sicilia, cosa sia meglio fare ma siamo comunque alla vigilia della manifestazione e il regolamento nazionale non lo prevede. Sarebbe una forzatura che - conclude Parisi -potrebbe anche essere contestata".

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X