Venerdì, 07 Ottobre 2022
stampa
Dimensione testo

Politica

Home Politica Il voto in Sicilia, Barbara Floridia pronta a candidarsi se salta l’intesa tra Pd e M5s
REGIONALI 2022

Il voto in Sicilia, Barbara Floridia pronta a candidarsi se salta l’intesa tra Pd e M5s

Regionali 2022, Sicilia, Politica
Barbara Floridia

Il «no» agli inceneritori è uno dei nove punti che il M5s sta definendo e che sottoporrà agli alleati. Anzi a Caterina Chinnici: è la vincitrice delle primarie del 23 luglio per il movimento di Conte «la garante», perché, «l’alleanza progressista non esiste più dopo che il Pd ha deciso di romperla al livello nazionale». Serve dunque «un nuovo patto» e «i nove punti che stiamo definendo - spiega il referente regionale del M5s Nuccio Di Paola - saranno dirimenti per proseguire». Altrimenti, aggiunge Di Paola, «faremo altre scelte». Il piano b è delineato: il M5s correrà con un proprio candidato. Il nome più scontato sarebbe quello di Barbara Floridia, giunta alle spalle della Chinnici alle primarie.

«La riunione plenaria del M5S Sicilia insieme a Giuseppe Conte ha scelto di sottoporre alla coalizione un documento nel quale verranno indicati punti non negoziabili: tutela dell’ambiente, economia circolare, sanità pubblica, inclusione sociale, ecc.. Dopo i fatti di Roma è giusto interrogarsi sulla tenuta della alleanza anche in Sicilia. Dobbiamo essere cauti. Per questo abbiamo elaborato questa proposta, che il nostro referente regionale Nuccio Di Paola sottoporrà agli alleati e alla candidata presidente Caterina Chinnici», sottolinea il deputato dell'Ars Giampiero Trizzino.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X