Mercoledì, 08 Dicembre 2021
stampa
Dimensione testo

Politica

Home Politica Raffica di emendamenti, Finanziaria bloccata all'Ars: ecco le norme in bilico
REGIONE

Raffica di emendamenti, Finanziaria bloccata all'Ars: ecco le norme in bilico

Sono tante le norme contenute nella legge di stabilità regionale incardinata in aula e che l'Assemblea regionale esaminerà a partire da lunedì prossimo. Al testo originario depositato dal governo, i deputati hanno aggiunto decine e decine di emendamenti, approvati nelle commissioni di merito e al Bilancio, molti dei quali di tipo ordinamentale anche perché la coperta finanziaria è corta.

Confermate le norme sul contributo di solidarietà ai pensionati regionali e quelle sui tagli alla spesa imposti dall'accordo con lo Stato sul disavanzo, per quest'anno pari a 40 milioni di euro. Scorrendo il testo che potrebbe comunque essere modificato dall'aula e al momento composto da 135 articoli emergono norme di varia natura: 250 mila euro alla Rete Mediterranea per la salute degli animali presso l'Istituto Zooprofilattico sperimentale della Sicilia; l'avvio di progetti per la fornitura di cannabis terapeutica, al fine di sopperire alla richiesta di fornitura della stessa derivante dal rapporto di fabbisogno accertato dalle autorità sanitarie nazionali, con oneri a carico del Fondo sanitario regionale; il rimborso al 50% del servizio di emergenza urgenza, già svolto o in itinere, dalle associazioni di volontariato per la gestione delle eccedenze legate all'emergenza Covid19; un contributo per favorire progetti relativi all'insediamento, alla promozione e allo sviluppo del sistema delle residenze artistiche, quali esperienze di rinnovamento dei processi creativi, della mobilità, del confronto artistico nazionale e internazionale; la stabilizzazione del personale dei Consorzi di bonifica, in misura non superiore al 50 per cento dei posti disponibili, previo espletamento di procedure concorsuali riservate per soggetti che abbiano prestato servizio in favore dei consorzi con contratto a tempo determinato; 200 mila euro per interventi di manutenzione straordinaria, valorizzazione e messa in sicurezza del canale Galermi in provincia di Siracusa; 500 mila euro in favore dell'Agenzia per la sicurezza e il controllo degli alimenti di Ispica per garantire i necessari controlli per la sicurezza alimentare sull'intera filiera agro-industriale; aumento dei componenti della Commissione tecnica di verifica dell'impatto ambientale VIA e VAS; 200 mila euro di incentivi per l'acquisto di auto elettriche o ibride; un contributo in favore del Consorzio agrario provinciale di Caltanissetta in liquidazione, da destinare agli ex lavoratori per la mancata erogazione degli emolumenti; 600 mila euro per cofinanziare con l'Anas il rafforzamento dei servizi di vigilanza e manutenzione stradale tramite il personale del bacino ex Keller; il riconoscimento dell'anzianità di servizio maturata presso le amministrazioni di provenienza al personale dell'ex Arra; un contributo a favore del Cral Trinacria; l'istituzione della "Fondazione Riso" per la cura e la gestione del museo d'arte moderna e contemporanea di Palermo; un contributo per la rassegna "Cinema City"; interventi in favore delle imprese dell'Area Industriale di Dittaino, danneggiate dal nubifragio del 23 settembre; un contributo straordinario in favore dell'Ipab Giovanni XXIII di Marsala e per la riabilitazione terapeutica degli alunni audio e fonolesi del convitto audiofonolesi di Marsala; l'attribuzione della pensione integrativa anche in favore dei dirigenti ex Eas in liquidazione. Sono previsti contributi ai comuni per interventi sulle sale cinematografiche, alle imprese che gestiscono le sale; ristori per il settore della ristorazione, dell'organizzazione wedding e delle cerimonie e della moda, per il settore dell'organizzazione eventi e del noleggio auto e autobus con conducente.

E ancora: il risanamento costiero tratto Santa Margherita-Galati Marina Messina; acquisizione della Torre Ventimiglia nel comune di Montelepre; recupero dell'area di Palermo sulla quale insisteva Villa Deliella con la creazione di un museo del Liberty; il riconoscimento da parte della Regione siciliana del Koshido Budo (la via della ricerca dell'equilibrio) come disciplina marziale e come metodo educativo originario della Sicilia; la sospensione a favore delle cooperative giovanili del pagamento delle rate scadute e non pagate, nonché di quelle in scadenza, già prorogate fino al 31 dicembre del 2018, relative a crediti di esercizio e mutui concessi dall'Ircac.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X