Mercoledì, 03 Marzo 2021
stampa
Dimensione testo

Politica

Home Politica Legge elettorale, Guerini: "L'Italicum resta così com'è"
PD

Legge elettorale, Guerini: "L'Italicum resta così com'è"

"Il partito democratico? Tornerà nei circoli"

ROMA. "La riforma elettorale è stata già modificata in più punti a Palazzo Madama rispetto al testo approvato in prima lettura dalla Camera, e si tratta di modifiche chieste dalla minoranza del Pd: l'innalzamento della
soglia per far scattare il ballottaggio dal 37 al 40% e l'abbassamento di quella di sbarramento al 3 %, in parte anche la questione del rapporto eletti/elettori con l'introduzione delle preferenze esclusi i capilista".

Intervistato dal Sole 24 Ore il vicesegretario Pd Lorenzo Guerini esclude così modifiche alla legge elettorale e sottolinea: "l'Italicum è un punto di equilibrio e di convergenza sia all'interno della maggioranza sia con l'opposizione e garantisce la governabilità superando la frammentazione. Il rischio è che spostando sempre l'asticella non si arrivi mai ad una conclusione". L'ipotesi scissione nel Pd? "La scissione non la vogliono i militanti e non la vogliono gli elettori. Se qualcuno ha in mente questo non renderebbe un bel servito al Paese".  Il numero due del Pd riflette poi sul futuro del partito: "il gruppo di lavoro presieduto da me e dal presidente Matteo Orfini si sta muovendo su tre piani: valorizzazione dei circoli, rapporto tra iscritti ed elettori, riforma dello strumento delle primarie". E sottolinea: "dobbiamo tornare a investire nei circoli, facendone dei luoghi aperti anche al nuovo elettorato raggiunto con le elezioni europee, dei luoghi di partecipazione e di selezione di classe dirigente".

© Riproduzione riservata

PERSONE:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X