Mercoledì, 26 Giugno 2019
DOPPIO ATTENTATO

Autobomba a Istanbul: almeno 38 le vittime. Il governo: Pkk responsabile

ROMA. Sono aumentate a 38 le persone morte negli attentati che hanno insanguinato ieri sera Istanbul a breve distanza l'uno dall'altro, nei pressi dello stadio. Lo ha detto il ministro dell'Interno turco Süleyman Soylu. Il vicepremier Numan Kurtumulus ha poi precisato, in una conferenza stampa, la dinamica delle esplosioni: la prima è stata provocata da un'autobomba lanciata contro un bus antisommossa della polizia, poco lontano. La seconda, 45 secondi dopo, da un kamikaze al vicino parco Macka.

Il ministro dell'Interno ha poi annunciato che negli attentati sono morti almeno 27 agenti di polizia, mentre sono 136 le persone ferite in ospedale.

Gli attentati sono avvenuti intorno alle 10.20 di sera ora locale, circa 90 minuti dopo la fine della partita Beşiktaş-Bursaspor. Le esplosioni sono state udite su entrambe le sponde del Bosforo.

Al momento "non è certo, ma guardando al mezzo utilizzato le indicazioni mostrano il Pkk" come probabile responsabile dell'attacco. Lo ha detto il vicepremier turco, Numan Kurtulmus, aggiungendo che per i due ordigni "sono stati usati 300-400 kg di esplosivo".

Sono almeno 13 le persone fermate. Lo ha annunciato il ministro dell'Interno turco, Suleylman Soylu, precisando che 10 sono state fermate subito dopo l'attacco e altre 3 nelle ore successive.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

I più letti
Oggi
  • Oggi
  • Settimana
  • Mese
X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X