Giovedì, 22 Agosto 2019
CENTOMILA CURDI IN FUGA

Isis, nuovo messaggio shock: "Uccidete i miscredenti"

E' l'ultimo terrificante appello lanciato ai jihadisti dal portavoce Abu Muhammed Al Adnani in un lungo messaggio audio - 42 minuti - pubblicato ieri sera su Twitter e riportato dai media internazionali

ANKARA. "Uccidete i miscredenti in qualunque modo" e "attaccate i civili". E' l'ultimo terrificante appello lanciato ai jihadisti dal portavoce dell'Isis Abu Muhammed Al Adnani in un lungo messaggio audio - 42 minuti - pubblicato ieri sera su Twitter e riportato dai media internazionali. Le nuove minacce dell'Isis riguardano tutti i Paesi che sostengono le operazioni militari di Stati Uniti e Francia in Iraq. "Se potete uccidere un miscredente americano o europeo - soprattutto uno sporco francese - o un australiano o un canadese, uccidetelo in qualunque modo possibile e immaginabile", dice nell'audio messaggio il portavoce dell'Isis.

Sono oltre 130.000 i curdi fuggiti in questi giorni dalla Siria in Turchia sotto la minaccia dei jihadisti dello Stato islamico (Isis). Lo ha annunciato oggi il vice premier turco Numan Kurtulmus precisando una stima fatta in precedenza dall'Alto commissariato Onu per i rifugiati che aveva parlato di 100.000 profughi. Il governo turco ha annunciato e confermato che i curdi arrivati in Turchia in questi giorni sono 100.000", ha spiegato una portavoce dell'Unhcr. Venerdì la Turchia ha aperto i suoi valichi di frontiera ai curdi in fuga dall'enclave di Kobane/Ayn Arab, assediata dai jihadisti. Ieri al confine ci sono stati scontri tra polizia e manifestanti curdo-turchi e le autorità locali hanno deciso di chiudere i valichi frontalieri, costringendo migliaia di civili a rimanere intrappolati in territorio siriano a ridosso dei reticolati turchi.

© Riproduzione riservata

PERSONE:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X