Martedì, 19 Gennaio 2021
stampa
Dimensione testo

Economia

Home Economia Coronavirus, Ferreri: "I prodotti nei supermercati siciliani arrivano, ma impossibile prevedere"
COLDIRETTI

Coronavirus, Ferreri: "I prodotti nei supermercati siciliani arrivano, ma impossibile prevedere"

L'emergenza sanitaria si traduce, in Italia, in emergenza finanziaria e così ad essere danneggiata è tutta l'economia del Paese con forti ripercussioni nel settore agroalimentare.

"La forte crisi la subiranno tutti e gli agriturismi in maniera particolare - dichiara il presidente di Coldiretti Sicilia, Francesco Ferreri - perchè ci sono moltissime persone che hanno disdetto le prenotazioni. La situazione è abbastanza complessa e in evoluzione ed è difficile oggi fare previsioni di quali possono essere le ripercussioni. Oggi bisogna stringersi tra italiani per cercare di combattere questo virus e soprattutto - continua - riscoprire il prodotto italiano, acquistare i prodotti italiani affinchè le nostre aziende possano resistere a questa crisi".

Per quanto riguarda un possibile calo della produzione e l'approvvigionamento di prodotti, il presidente della Coldiretti ritiene che "l'agricoltura siciliana è talmente complessa e articolata che non si possono fare previsioni sulle difficoltà di arrivo dei prodotti". Insomma, al momento i rifornimenti arrivano regolarmente, ma su quel che accadrà nelle prossime settimane Ferreri non si sbilancia.

La Coldiretti si rivolge alle Istituzioni affinchè le aziende non vengano abbandonate. "Chiediamo di aiutare le aziende attraverso l'attivazione di ammortizzatori sociali per i dipendenti, la sospensione dei versamenti fiscali, misure - continua - che possano cercare di evitare forti contraccolpi economici alle aziende agrituristiche e turistiche, accesso facilitato al credito per garantire risorse finanziarie, sospensione dei contributi previdenziali, una campagna di comunicazione strategica a sostegno del settore alimentare, lo sblocco automatico di tutti i pagamenti e verifica dell'istruttoria post conclusione della fase emergenziale".

"Chiediamo tutte le misure che possono essere messe in campo affinchè le aziende possano resistere, visto che ci troviamo in un momento inedito, nessuno può fare previsioni sui contraccolpi. Sicuramente - conclude - attivare in maniera veloce tutte queste cose può servire per dare un minimo di aiuto alle aziende".

Ferreri questa mattina si è collegato in videoconferenza con tutti i presidenti provinciali di Coldiretti per fare il punto della situazione.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X