Martedì, 12 Novembre 2019
stampa
Dimensione testo
LA PROCEDURA

Reddito di cittadinanza sospeso a ottobre, come tornare a percepirlo da novembre

Ad ottobre diverse persone non hanno ricevuto il reddito di cittadinanza a causa della mancata integrazione delle domande più vecchie, risalenti a marzo scorso e, quindi, con validità di sei mesi perché basate su vecchio modello.

Come scritto più volte, il sussidio non viene cancellato ma bloccato in attesa dell'integrazione dei documenti richiesti. Soltanto a quel punto, potrà essere erogato nuovamente il reddito: ovviamente il sussidio di ottobre andrà perso.

Sono due le integrazioni: la prima, per confermare che i beneficiari non siano sottoposti a misure cautelari o condannati in via definitiva negli ultimi dieci anni e la seconda, per attestare che nessun componente del nucleo familiare risulti disoccupato a seguito di dimissioni volontarie.

Solo per i cittadini extracomunitari è prevista una terza dichiarazione, che deve essere rilasciata dalle autorità dello Stato di provenienza, tradotta in italiano e vidimata dal consolato per accertare il possesso dei requisiti richiesti.

 

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X