Lunedì, 13 Luglio 2020
stampa
Dimensione testo

Economia

Home Economia Tasse, un sms segnalerà scadenze, rimborsi e pagamenti
AGENZIA DELLE ENTRATE

Tasse, un sms segnalerà scadenze, rimborsi e pagamenti

ROMA. Il 'bip' sul telefonino avvisa che un nuovo Sms è arrivato. "L'Agenzia delle Entrate sta erogando il suo rimborso sul conto corrente comunicato. Verifichi a breve l'effettivo accredito". Attenzione, non è uno scherzo: il fisco ha aperto un nuovo canale informativo, che lo porterà direttamente nelle tasche dei contribuenti... ma per dare loro un aiuto o una buona notizia.

Gli Sms dell'Agenzia delle Entrate segnaleranno scadenze, rimborsi, avvenuti pagamenti e sono l'ultima frontiera nella strategia di 'compliance' adottata dall'Agenzia delle Entrate. L'idea alla base dei messaggini è quella che è meglio affiancare i contribuenti che rincorrerli.

"Tutta la nostra azione è improntata all'idea di evitare un contenzioso o un contrasto con il contribuente. - ha spiegato il direttore dell'Agenzia, Rossella Orlandi - Molti dimenticano la data esatta in cui devono pagare e questo comporta poi l'applicazione di sanzioni. Noi vogliamo evitare che questo accada, in modo che non ci siano cartelle esattoriali''.

Il servizio, che è a costo zero, è attivo da subito ma solo per i contribuenti che lo hanno richiesto o lo richiederanno. Basta registrarsi sul sito delle entrate, nell'area dedicata ai servizi online. E il gioco è fatto. Gli Sms che avranno come mittente ''Ag.Entrate'' riguarderanno al momento cinque tipologie di informazioni: dal via libera al rimborso, al pagamento effettuato per proprio conto da un intermediario, dalla cadenza per il pagamento dell'imposta di registro sull'affitto a quella di versamento della ''tassazione separata'' per arretrati d'imposta.

Il messaggio più gradito sarà certamente quello relativo ai rimborsi. Avviserà il contribuente che, terminate le verifiche, sta per essere effettuato il pagamento e che, quindi, è meglio verificare l'accredito in banca. Ma l'informazione riguarderà anche coloro che, non avendo dato le coordinate per l'accredito diretto, ricevono il rimborso tramite gli uffici postali. E' utilissimo nel caso in cui la lettera sia andata smarrita.

Gli Sms serviranno ad evitare anche altri due inconvenienti. Avviseranno, ad esempio, nel caso in cui il versamento dei contribuenti è stato effettuato con una delega ad un professionista o un caf. Il cittadino potrà così sincerarsi che il pagamento è stato fatto evitando di essere truffati, come è accaduto in passato per colpa di qualche intermediario disonesto.

L'Agenzia delle Entrate segnalerà poi alcune scadenze. E' il caso dell'imposta di registro sugli affitti, che alcuni pagano annualmente. Ma anche delle comunicazioni di pagamento per tassazione separata, che si applica su pensioni e stipendi arretrati: nel caso in cui non risulta recapitata la raccomandata con ricevuta di ritorno, arriverà un Sms che punterà ad evitare il trascorrere dei 30 giorni oltre i quali scattano sanzioni e interessi. Che in questo caso arriveranno a casa del contribuente in modo meno gradevole: con una cartella esattoriale.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X