Martedì, 18 Febbraio 2020
stampa
Dimensione testo

Economia

Home Economia Varoufakis alla Bce: "Lo statuto deve essere scritto da Bundesbank"
GRECIA

Varoufakis alla Bce: "Lo statuto deve essere scritto da Bundesbank"

"Immaginiamo una forma alternativa di Qe finanziato al 100% da obbligazioni della Banca europea degli investimenti con la Bce che compra" questi bond "sui mercati secondari: mi piacerebbe chiamarlo 'piano Merkel'". Lo propone il ministro delle Finanze greco, Yanis Varoufakis, al meeting Ambrosetti di Cernobbio.

COMO. "Immaginiamo una forma alternativa di Qe finanziato al 100% da obbligazioni della Banca europea degli investimenti con la Bce che compra" questi bond "sui mercati secondari: mi piacerebbe chiamarlo 'piano Merkel'". Lo propone il ministro delle Finanze greco, Yanis Varoufakis, al meeting Ambrosetti di Cernobbio.

''Mi piacerebbe vivere negli Stati Uniti d'Europa. Ma perche' questa crisi è in corso? Lasciatemi fare un esempio di quello che proporrò nel corso delle discussioni: un'europeizzazione decentrata'', ha spiegato Varoufakis nella prima sessione di lavori del workshop Ambrosetti, coordinata da Vittorio Grilli con Mario Monti tra i relatori. ''In Europa abbiamo la Banca Europea degli Investimenti. Immaginiamo una forma alternativa di Qe in cui la Bei chiede ai governi di guidare un programma per la ripresa degli investimenti, che mi piacerebbe chiamare 'piano Merkel''', ha spiegato il ministro greco. ''Immaginate che questo sia finanziato al 100% attraverso obbligazioni emesse dalla Bei con la Bce che opera sui mercati secondari pronta a comprare bond della Bei. Questo - ha proseguito - risolverebbe problemi operativi della Bce perche' improvvisamente comprerebbe un solo pezzo di carta con rating tripla A senza doversi preoccupare dei diversi titoli di stato''. ''Allo stesso tempo - ha concluso - eviterebbe i problemi menzionati che il Qe ha avuto altrove e che avrà sempre di più in Europa con prezzi degli asset gonfiati e fallendo nel ravvivare gli investimenti. Questo tipo di Qe in partnership con la Bei trainerà gli investimenti direttamente.

''Il quantitative easing si è rivelato piuttosto difficoltoso in economie solide e omogenee come Giappone, Usa e Gran Bretagna ed è destinato temo a fare peggio nell'Eurozona''. Lo dice il ministro delle Finanze greco Yanis Varoufakis sottolineando che la zona euro ''è frammentata e gli acquisti di asset non sono proporzionali alle differenze del Pil o alle pressioni deflazioniste che colpiscono i singoli paesi. E' per questo che temo che il disallineamento della base monetaria minerà gli sforzi della Bce''.

''Mi dicono che la Bce non accetterà mai discussioni circa lo swap perché è scritto nello statuto. Mi dispiace, signore e signori, ma lo statuto è stato scritto dalla Bundesbank''.

© Riproduzione riservata

PERSONE:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X