Lunedì, 14 Giugno 2021
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Addio Franco Battiato, il ricordo di artisti e politici: "Maestro, unico e irripetibile"
IL CORDOGLIO

Addio Franco Battiato, il ricordo di artisti e politici: "Maestro, unico e irripetibile"

Il mondo della musica, della cultura, dello spettacolo e della politica, piange sui social il maestro Franco Battiato, morto stanotte per una malattia. Il cantautore, deceduto nella sua residenza di Milo, era nato a Ionia il 23 marzo del 1945. Ha spaziato tra una grande quantità di generi, dalla musica pop a quella colta, toccando momenti di avanguardia e raggiungendo una grande popolarità.

Addio Franco Battiato, il cordoglio del mondo della musica

"Ciao Stranizza d’amuri, Maestro di molti. Oggi piangiamo in tanti", scrive Levante su Instagram citando uno dei più noti brani in dialetto siciliano dell’artista. "Che grande tristezza. Sono senza parole", twitta Marco Mengoni. Per Roby Facchinetti "il mondo della musica ha perso un grande e impareggiabile artista. La tua sensibilità artistica e umana, ha saputo con nobiltà, trasmettere a noi tutti la grande bellezza della musica. Grazie e buon viaggio artista vero".

Gli Stadio richiamano uno dei suoi pezzi più celebri, "La cura": "Se ne va uno dei più grandi cantautori della musica italiana che ha regalato capolavori senza tempo, un patrimonio musicale che supererà le correnti gravitazionali".
Eros Ramazzotti ricorda la sua "ironia, saggezza, intelligenza infinita, genialità. Ci mancherai tanto maestro ma la tua arte rimarrà per sempre". Morgan su Instagram afferma che "Battiato ero l’ultimo dei veri uomini di cultura in questa Italia mediocre e spenta. Finchè è stato al mondo potevo dire che c'era qualcuno che mi capiva". Questo momento "mi fa tanto male", scrive. "Franco Battiato, Artista unico e irripetibile nel panorama mondiale, ha lasciato il suo corpo su questa terra ed è partito per un lungo viaggio verso mondi lontanissimi e trovare il suo centro di gravità permanente. Lacio drom Maestro!". Così, su twitter, Piero Pelù ricorda Battiato, postando anche una foto che li ritrae insieme.

Addio Franco Battiato, il cordoglio del mondo dello spettacolo

Primi messaggi social anche dal mondo dello spettacolo e della tv. "A te caro Franco, con il cuore colmo di tristezza dedico il mio silenzio nel ricordo delle emozioni e dei sorrisi che mi hai regalato", scrive Fabio Fazio. "Se ne va il più grande poeta contemporaneo. Dopo tante sofferenze , che la terra ti sia lieve", gli fa eco su Twitter Simona Ventura. "Addio Maestro, che dispiacere! Ti ricorderemo sempre attraverso la tua meravigliosa musica, di cui avremo cura", dice Stefania Orlando. Alessia Marcuzzi pubblica una versione live di "La cura", accompagnando il video da un cuore e il simbolo delle mani che pregano.

Addio Franco Battiato, il cordoglio della politica

Anche il mondo della politica ricorda e omaggia l'artista. "Battiato è stato poeta e cantore della Sicilia, Maestro geniale e poliedrico, uomo fuori dagli schemi. Indissolubilmente legato alla sua Ionia e all’Etna, continuerà per sempre a rappresentare la nostra Isola, con musica e poesia che hanno segnato la vita di tutti noi. "... si che cambierà, vedrai che cambierà...". Addio Franco", dichiara il presidente della Regione Siciliana, Nello Musumeci.

"Un artista immenso, un uomo libero, un cercatore di Verità. Franco Battiato rappresenta nel panorama musicale italiano un esempio unico, irripetibile, che ha lasciato un segno che non si potrà cancellare. Fra i cantautori è stato di certo il più grande". Lo scrive sulle sue pagine social l'assessore regionale dei Beni culturali e dell’Identità siciliana, Alberto Samonà. "La sua poesia e la sua ricerca hanno il gusto di uno sguardo verso l’Assoluto, nella dimensione in cui Tutto è Uno, nella quale ciò che appare separato e scoordinato risponde invece a una legge universale di armonia e quiete, che si potrebbe definire cosmica - aggiunge Samonà -. La sua musica, ma anche i suoi dipinti, le opere cinematografiche e teatrali e i libri pubblicati con la casa editrice L’Ottava da lui fondata, ci consegnano uno scopo altissimo: quello di pensare, di essere liberi, di guardarci dentro e di scoprire mondi sconosciuti che possono dischiudersi all’interno di noi stessi, rendendoci conto di "com'è difficile trovare l’alba dentro l’imbrunire", ma di come questa ricerca sia, forse, la più importante".

"Ci ha lasciati uno dei più grandi artisti italiani, che nella sua lunga carriera ha saputo sperimentare e plasmare la musica come nessun altro. Sei stato d’esempio e ispirazione per tanti. Mi stringo ai familiari. Ciao Maestro", scrive il ministro degli Esteri, Luigi Di Maio, su Facebook. "L'Italia si inchina alla vita, all’opera di Franco Battiato. A Dio Maestro". Lo scrive su Facebook il presidente di Fratelli d’Italia, Giorgia Meloni. Giuseppe Conte con un post su Twitter: "E il mio maestro mi insegnò com'è difficile trovare l’alba dentro l’imbrunire. Ciao Maestro #Battiato"

"Non ci sono parole per ricordare chi, con parole e musica, ha emozionato e commosso intere generazioni. Addio Maestro Battiato", scrive su Facebook il leader di Italia Viva Matteo Renzi, mentre il il ministro della cultura, Dario Franceschini scrive: "Ci ha lasciato un Maestro. Uno dei più grandi della canzone d’autore italiana. Unico, inimitabile sempre alla ricerca di espressioni artistiche nuove. Lascia una eredità perenne".

"'Io avrò cura di tè. Per me la più bella con le parole più semplici e più potenti. Grazie di tutte le emozioni che ci hai dato". Così su Twitter il segretario del Pd, Enrico Letta. Le esponenti del MoVimento 5 Stelle in commissione cultura al Senato, in una nota, dichiarano che "Oggi è una giornata davvero molto triste, perchè ci lascia uno dei più grandi artisti della musica e della cultura italiana. Franco Battiato non è stato solo un cantautore immenso, ma un artista a tutto tondo capace di essere sempre avanti a tutti e di rendere la sperimentazione e la ricerca artistica i valori assoluti della propria produzione. Addio Maestro Franco Battiato, la tua arte resterà immortale e da oggi, ancora di più, ti verremo a cercare".

"Il mio sincero, profondo dispiacere per la scomparsa di Franco Battiato. Maestro. Poeta. Signore della musica e delle parole. Ci mancherà". Così su Twitter il presidente del Parlamento europeo David Sassoli. "'Seduto sotto un albero a meditare/ mi vedevo immobile danzare con il tempo/ come un filo d’erba/ che si inchina alla brezza di maggio/ o alle sue intemperiè. Ci lascia Franco Battiato, un filosofo, un uomo libero che non si è mai piegato alle mode. Riposa in pace Maestro", scrive su Twitter il coordinatore nazionale di Forza Italia, Antonio Tajani. Cordoglio anche da parte del leader della Lega, Matteo Salvini: "'Perchè sei un essere speciale ed io, avrò cura di te...'. Una preghiera, un ricordo e una canzone per il grande Maestro, Franco Battiato".

© Riproduzione riservata

TAG:

PERSONE:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X