Venerdì, 25 Giugno 2021
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Vaccini, Sicilia in ritardo sugli over 70 ma recupera coi cinquantenni e punta tutto su Pfizer: in arrivo 160mila dosi
LOTTA AL VIRUS

Vaccini, Sicilia in ritardo sugli over 70 ma recupera coi cinquantenni e punta tutto su Pfizer: in arrivo 160mila dosi

Se da una parte si accelera sui vaccini alle fasce di popolazione più giovani, come ai quarantenni che da lunedì potranno prenotarsi; dall'altra, le vaccinazioni degli anziani vanno ancora a rilento. Un problema comune a tutta Italia, ma che riguarda da vicino la Sicilia, ultima tra le regioni per numero di somministrazioni agli over 70. Nell'isola sono 42,57% i vaccinati nella fascia 70-79 anni, dunque meno della metà.

A livello nazionale, ci sono oltre 2 milioni di italiani over 70 che non hanno ancora ricevuto la prima dose del vaccino. La regione che fa meglio è la Puglia, dove resta un 15,70% di non vaccinati.  In base all’ultimo report del governo, aggiornato al 14 maggio, 519.666 ultra ottantenni (l'11,49% della popolazione di questa fascia d’età) e 1.495.947 cittadini tra i 70 e i 79 anni (il 24,84%) non sono stati vaccinati.

Ma la Sicilia ha un primato negativo anche tra gli over 80 con un 30,99% che non ha avuto neanche la prima dose mentre in Veneto la percentuale scende all'1,56%.

Se la Sicilia ha ancora la "maglia nera" per le fasce più anziane, c'è comunque da dire che, a livello generale, sta guadagnando terreno sulla campagna vaccinale. Nel report sui vaccini pubblicato sul sito del governo, infatti, l'isola Sicilia non è più all'ultimo posto in Italia per percentuali di dosi somministrate complessivamente (dunque sommando le varie categorie e fasce d'età).

Secondo il dato aggiornato a questa mattina con l'84,5% ha superato la Sardegna, la Calabria, il Friuli Venezia Giulia e la provincia autonoma di Bolzano. Tutto merito del boom degli ultimi giorni. Ieri in Sicilia sono state somministrate oltre 52mila dosi di vaccini, quasi 100 mila negli ultimi due giorni. "Una risposta straordinaria di adesione alla campagna vaccinale da parte della popolazione - si legge in una nota della Regione -, che però impone di ottimizzare la pianificazione dell'utilizzo delle dosi. Per mettere in sicurezza le seconde somministrazioni dei vaccini Pfizer e Moderna programmate la prossima settimana, l'assessorato regionale della Salute ha disposto da domani la sospensione della modalità Open day per queste due tipologie di vaccini, mentre sarà possibile continuare a vaccinarsi senza prenotazione con AstraZeneca e Johnson&Johnson".

I riflettori ora sono puntati sull'avvio delle prenotazioni per i quarantenni, a partire da lunedì, ma a differenza del resto d'Italia che programmerà le prime somministrazioni per l'inizio di giugno, in Sicilia si comincerà subito, probabilmente già da martedì prossimo utilizzando le dosi di Pfizer. L'incognita è legata proprio al vaccino che verrà impiegato e in particolare alle scorte a disposizione. Il boom degli ultimi giorni ha portato all'utilizzo di buona parte delle dosi a disposizione e attualmente nei congelatori della Sicilia ne restano circa 160mila. Se le vaccinazioni continueranno con questo ritmo, dunque, le riserve a disposizione potrebbero esaurirsi a breve.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X