Mercoledì, 21 Aprile 2021
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Assunzioni: pronto il piano con la nuova rete ospedaliera
LAVORO

Assunzioni: pronto il piano con la nuova rete ospedaliera

di
"Il nuovo piano della rete ospedaliera siciliana è pronto e adesso comunicheremo ai direttori generali di Asp e ospedali che possono avviare i nuovi concorsi bloccati da anni"

PALERMO. IIl 23 gennaio la Regione pubblicherà il piano con la nuova rete ospedaliera. In questo modo si sbloccheranno le assunzioni nella sanità. Lo ha annunciato a Ditelo a Rgs l'assessore alla Salute, Lucia Borsellino. “Il nuovo piano della rete ospedaliera siciliana è pronto - ha detto l'assessore -. Dopo la pubblicazione della rete stabiliremo le nuove piante organiche e con i direttori generali di Asp e ospedali si potranno avviare i nuovi concorsi bloccati da anni”.

 

In trasmissione anche il direttore generale dell'Asp, Antonio Candela, che ha spiegato che grazie ai concorsi si potranno creare spazi per centinaia di posti. Candela ha anche affermato: “Abbiamo attuato un piano che ci ha consentito di riportare entro i tempi tutti gli esami. Ne resta solo uno, l'ecocolordoppler ai tronchi sovraortici”. Candela ha spiegato che il risultato è stato raggiunto potenziando i servizi negli ambulatori.

A Ditelo a Rgs il paziente palermitano Mario Romano ha segnalato che servono cinque mesi per una visita urologica, altrettanto per una visita neurologica a Villa Sofia-Cervello. Salvatore Cottone, primario di Neurologia, replica: “La carenza di medici non permette di poter svolgere servizio più di una volta la settimana con 17 pazienti. Anche perché, oltre alle priorità nel reparto, siamo impegnati con gli altri servizi e ambulatori”. Giovanni Contino, primario di Urologia afferma: “Siamo l’unica struttura ospedaliera pubblica a Palermo a fornire il servizio di ambulatorio di urologia generale. L’utenza si è quindi riversata tutta da noi che forniamo fra l’altro anche il servizio di guardia medica notturna. Svolgiamo ambulatorio due volte la settimana con 40 pazienti alla settimana. Oltre non possiamo andare”.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X