Venerdì, 09 Dicembre 2022
stampa
Dimensione testo

Calcio

Home Sport Calcio Qualificazioni mondiali, a Palermo la Nazionale femminile cede 2-1 alla Svizzera
AL "BARBERA"

Qualificazioni mondiali, a Palermo la Nazionale femminile cede 2-1 alla Svizzera

di

L'Italia perde 2-1 con la Svizzera il match di qualificazione per i prossimi Mondiali di calcio femminile giocato allo stadio "Barbera" di Palermo davanti ad oltre 10mila spettatori (biglietti gratuiti). Le reti delle elvetiche di Sow e Crnogorcevic nella prima frazione di gioco. Nella ripresa, al 60', il gol delle azzurre con Bonansea. In pieno recupero la stessa calciatrice ha colpito la traversa mancando il 2-2. In classifica la Svizzera sale a quota 15 punti, seconda l'Italia con 12 poi Romania 6, Moldavia, Lituania e Croazia 0. Le prime classificate dei nove gironi si qualificheranno direttamente ai Mondiali, che si disputeranno in Australia e Nuova Zelanda dal 20 luglio al 20 agosto 2023. Le seconde classificate nei vari raggruppamenti accederanno agli spareggi che decreteranno le ultime tre qualificate. Prossimo impegno per Gama e compagne martedì 30 novembre allo stadio 'Anghel Iordanescu' di Voluntari (Bucarest) per il match (ore 18.30) contro la Romania.

 

La cronaca

Il commissario tecnico Milena Bertolini conferma il 4-4-2 con Giuliani in porta; difesa con Gama, Linari, Salvai e  Lenzini; a centrocampo Bergamaschi, Giuliano, Girelli e Boattin; tandem offensivo composto da Giacinti e Bonansea. Le elvetiche del coach danese Nielsen con il 3-5-2: Thalmann tra i pali; linea difensiva con Buhler, Stierli, e Aigbogun; robusto centrocampo con Maritz, Xhemaili, Walti, Sow e Bachmann; in avanti Crnogorcevic e Folmli. Gara vivace sin dai primi minuti. Al 9' le ospiti sbloccavano il punteggio: cross dalla destra e colpo di testa vincente di Sow per l'1-0. Al minuto 11 Giacinti provava a mettere la sfera al centro ma veniva fermata dalla difesa biancorossa. Al 15' ancora Sow, tra le migliori in campo, lasciava partire un preciso tiro dalla distanza ma non inquadrava la porta. Al 20' il raddopio della Svizzera: preciso cross dalla sinistra per la testa dell'accorrente Crnogorcevic che girava di testa con palla in fondo al sacco. Al 27' incursione in area elvetica di Giacinti con tiro centrale bloccato dall'attenta Thalmann. Al 31' cross di Gama per Bonansea che non arrivava alla deviazione. Nella ripresa, al 50', incertezza difensiva dell'Italia e Folmli colpiva il palo a due passi dalla porta azzurra. Al 55' primo cambio per Bertolini con l'ingresso di Serturini al posto della acciaccata Bergamaschi. Al 57' miracolo di Giuliani che in uscita chiudeva lo specchio con la respinta sul tiro di Bachmann. Al 60' l'Italia accorciava le distanze con la rete di Bonansea che con un preciso tiro da fuori area, complice la deviazione di Buhler, beffava il portiere della Svizzera. Al 77' calcio di punizione per l'Italia e colpo di testa di Bonansea con palla a lato. In pieno recupero Girelli a due passi dalla porta avversaria crossava al centro ma non trovava compagne. Prima del fischio finale (5' di recupero) la traversa negava a Bonansea la rete del pareggio. Italia ko ed elvetiche che balzano al primo posto in classifica davanti alle azzurre.

 

Il tabellino

ITALIA (4-4-2): Giuliani 6; Gama 5.5, Linari 5.5 (81' Simonetti sv), Salvai 5.5, Lenzini 6 (81' Soffia sv); Bergamaschi 5.5 (55' Serturini 5.5), Giuliano 6, Girelli 6, Boattin 6; Giacinti 6 (87' Pirone sv), Bonansea 6.5.

In panchina: Bonfantini, Cinotti, Di Guglielmo, Durante, Glionna, Pandini, Schroffenegger.

Ct: Bertolini 6

SVIZZERA (3-5-2): Thalmann 6; Buhler 6, Stierli 6, Aigbogun 6; Maritz 6, Xhemaili 6 (64' Mauron 6), Walti 6, Sow 6.5, Bachmann 6 (84' Kiwic sv); Crnogorcevic 6.5, Folmli 6.5 (79' Lehmann 6)

In panchina: Calligaris, De Alem, Friedli, Julini, Marti, Pando, Peng, Piubel, Rinast.

Ct: Nielsen 6.5

Arbitro: Frappart (Francia) 6.5

Reti: 9' Sow, 20' Crnogorcevic, 60' Bonansea

Note: Pomeriggio freddo con vento e pioggia, terreno in buone condizioni. Spettatori: 10829 (biglietti gratuiti). Ammonite: Bachmann. Angoli: 6-4. Recupero: 0', 5'

Il commento del ct Bartolini: "Meritavamo il pareggio"

"Abbiamo avuto un approccio sbagliato e titubante, abbiamo preso due gol perchè non siamo state determinate. Poi siamo riuscite a mettere in difficoltà le elvetiche e nel secondo tempo abbiamo fatto di tutto per recuperare. Peccato, perchè per come abbiamo giocato nel secondo tempo almeno il pareggio lo meritavamo", rilegge così il match il ct Milena Bertolini. Martedì l'Italia giocherà contro la Romania in trasferta. "Siamo tre squadre che si giocano i primi due posti, non sarà facile. Quando abbiamo giocato in Romania abbiamo sempre faticato ma andremo lì per fare bene e fare punti". Sulla stessa lunghezza d'onda Barbara Bonansea: "Peccato per i primi venti minuti con due gol subiti, poi abbiamo iniziato a giocare ma non possiamo iniziare le gare così... Dobbiamo riunirci e andare a fare bene in Romania, ancora non è finita. È stata una settimana difficile per noi, tante compagne di squadra sono andate a casa perchè non stavano bene. Non è una scusante, dovevamo fare meglio. Martedì dobbiamo vincere e fare tanti gol", ha detto.

© Riproduzione riservata

PERSONE:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X