Lunedì, 29 Novembre 2021
stampa
Dimensione testo

Calcio

Home Sport Calcio La Nazionale femminile sfida la Svizzera a Palermo, Bertolini: "Vogliamo il Mondiale"
AL "BARBERA"

La Nazionale femminile sfida la Svizzera a Palermo, Bertolini: "Vogliamo il Mondiale"

nazionale femminile, Svizzera, violenza sulle donne, Laura Giuliani, Milena Bertolini, Sicilia, Calcio
Milena Bertolini

Cresce l’attesa per Italia-Svizzera, sfida in programma domani (venerdì 26 novembre) allo stadio “Renzo Barbera” di Palermo (calcio d’inizio alle 17,30), che potrebbe segnare un momento di svolta nella storia del Gruppo G di qualificazione ai prossimi Mondiali. “Questa finestra internazionale - sottolinea la Ct Milena Bertolini, nella conferenza stampa di presentazione della gara – che prevede non solo questo scontro diretto, ma anche la partita in Romania di martedì prossimo, contro la terza forza del girone, può lasciare un segno deciso sulla strada verso i Mondiali: uscire da questo doppio confronto con dei risultati positivi ci permetterebbe di affrontare in maniera più semplice il resto del percorso”. Il capoluogo siciliano ha risposto con grande entusiasmo al richiamo della Nazionale femminile (9.300 i biglietti gratuiti): “La scelta di andare a Palermo non è stata casuale: già due anni fa abbiamo trovato un entusiasmo incredibile. Il pubblico sarà la dodicesima donna in campo", ha detto Bertolini.

Assenze pesanti fra infortuni e Covid

Alla forza dell’avversario di domani, si sono aggiunte altre difficoltà per le Azzurre, viste alcune pesanti assenze, soprattutto nel settore di centrocampo, per infortuni e positività al Covid: “Per gli imprevisti che abbiamo incontrato, questa vigilia - prosegue Bertolini - mi ricorda quella vissuta in Portogallo delle scorse qualificazioni alla Coppa del Mondo, quando contro le lusitane un virus colpì la squadra: con la partita alle 18, alle 11 non sapevo ancora su chi poter fare affidamento… Domani avremo alcune assenze pesanti e qualche giocatrice dovrà adattarsi, ma quando c’è la disponibilità, si può sopperire a tutto. Alleno queste ragazze da tanto tempo e mi hanno sempre dimostrato quello che hanno, dando tutto in campo: l’obiettivo di andare ai Mondiali è sempre presente nella loro testa e il loro entusiasmo è un aspetto estremamente positivo”.

Il portiere Giuliani: "Gara difficile, massima attenzione"

“Domani  sarà una sfida difficile, dal punto di vista tecnico e anche fisico, perché molto probabilmente avremo un campo pesante", ha detto il portiere Laura Giuliani nel corso della conferenza stampa - . Affronteremo la partita con le caratteristiche che ci hanno sempre contraddistinto: aggressività, attenzione e collaborazione tra di noi”.

Il ct Bertolini: "Violenza sulle donne fenomeno drammatico"

“Mi piace ricordare l'importanza della giornata contro la violenza sulle donne, perché ci permette di porre l'attenzione su questo fenomeno che secondo me è drammatico nel nostro Paese. Basta vedere i numeri che parlano chiaramente dell'entità di questo fenomeno non solo in termini di femminicidio e di violenza fisica, ma anche di violenza psicologica ed economica sulle donne”, così la ct Bertolini ha ricordato la giornata contro la violenza sulle donne. Nel corso della conferenza stampa ha aggiunto: “Credo che lo sport, così come altri ambiti della società civile, possa dare il proprio contributo per cercare di aiutare a cambiare e ad incrinare questo momento così drammatico per l'Italia. Spesso quando si parla di violenza sulle donne sono sempre queste che pongono il problema e l'attenzione, ed invece credo sia fondamentale la vicinanza degli uomini, e che gli uomini, in ogni giorno dell'anno, facciano sentire la loro voce e la loro opposizione a questa piaga. Ecco perché è molto importante anche l'azione che sta facendo la FIGC con una campagna pubblicitaria su questo tema”.

Accesso allo stadio "Barbera"

L'ingresso per assistere alla gara Italia-Svizzera allo stadio "Barbera" è gratuito previa presentazione di un titolo di accesso, che sarà possibile scaricare collegandosi ai siti www.figc.it o www.vivaticket.it, fino ad esaurimento dei posti disponibili, nel rispetto dei regolamenti vigenti sia in materia di biglietteria sia in materia di misure di contenimento della pandemia. Ciascun utente potrà fare richiesta fino ad un massimo di 4 biglietti; i diversamente abili potranno fare richiesta di accredito collegandosi al sito www.vivaticket.it. Come previsto dal decreto legge n. 105 dal 23 luglio 2021, l'accesso agli eventi sportivi è consentito, per i maggiori di 12 anni, solo attraverso la presentazione della Certificazione verde COVID-19 (Green pass).

L’elenco delle convocate

Questo l'elenco delle calciatrici convocate: Portieri: Francesca Durante (Inter), Laura Giuliani (Milan), Katja Schroffenegger (Fiorentina); Difensori: Valentina Bergamaschi (Milan), Lisa Boattin (Juventus), Lucia Di Guglielmo (Roma), Sara Gama (Juventus), Martina Lenzini (Juventus), Elena Linari (Roma), Cecilia Salvai (Juventus), Angelica Soffia (Roma); Centrocampiste: Norma Cinotti (Empoli), Manuela Giugliano (Roma), Marta Teresa Pandini (Inter), Flaminia Simonetti (Inter); Attaccanti: Barbara Bonansea (Juventus), Agnese Bonfantini (Juventus), Valentina Giacinti (Milan), Cristiana Girelli (Juventus), Benedetta Glionna (Roma), Valeria Pirone (Roma), Annamaria Serturini (Roma).

La classifica del gruppo G

Questa la classifica del girone di qualificazione: Svizzera (4 partite disputate) e Italia (4) 12 punti, Romania (3) 6, Moldavia (2), Lituania (3) e Croazia (4) 0. Le prime classificate dei nove gironi si qualificheranno direttamente ai Mondiali, che si disputeranno in Australia e Nuova Zelanda dal 20 luglio al 20 agosto 2023. Le seconde classificate nei vari raggruppamenti accederanno agli spareggi che decreteranno le ultime tre qualificate.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X