Martedì, 07 Dicembre 2021
stampa
Dimensione testo

Calcio

Home Sport Calcio Coppa Italia, passano Verona e Cagliari. Il Benevento vince ai supplementari
LE PARTITE DI OGGI

Coppa Italia, passano Verona e Cagliari. Il Benevento vince ai supplementari

coppa italia, Eusebio Di Francesco, Lorenzo Lucca, Riccardo Improta, Sicilia, Calcio
L'allenatore del Verona, Eusebio Di Francesco

Ieri in quattro, oggi in due. Sei su sei: il totale per le squadre di Serie A, che superano i 32esimi di Coppa Italia. A Spezia, Genoa, Udinese e Fiorentina oggi si sono aggiunte Verona e Cagliari. Anche il Benevento e Cittadella, squadre di Serie B, hanno superato il turno, a scapito, rispettivamente, della Spal e del Monza.

Il Verona sul velluto

Il Verona supera senza problemi i 32esimi di finale di Coppa Italia. La squadra di mister Di Francesco si è imposta per 3-0 sul Catanzaro, formazione che milita nel campionato di Serie C e che sarà tra i prossimi avversari di Palermo, Catania e Acr Messina. Sblocca il risultato Gunter, poi l’autorete di Fazio, quindi il 3-0 di Lazovic. Al prossimo turno l’Hellas affronterà la vincente del match di domani fra Empoli e Vicenza. Nonostante il risultato pesante, il Catanzaro non ha determinato e ha avuto le sue occasioni.

Il Cagliari domina, annullato un gol a Lucca

Successo per 3-1 del Cagliari alla Sardegna Arena contro il Pisa nel match valido per i trentaduesimi di finale di Coppa Italia. A decidere la gara per la compagine sarda allenata da Semplici le reti di Marin e Deiola e l’autogol di Caracciolo. Inutile per i toscani guidati da D’Angelo il gol realizzato da Masucci. Nel Pisa l'ex attaccante del Palermo Lucca ha segnato un gol che però è stato annullato.

Benevento, decide un rigore al 124'

Un rigore alla fine del tempi supplementari consente al Benevento di conquistare i sedicesimi di finale, eliminata la Spal. Finisce 2-1 la sfida del Vigorito con Moncini decisivo dal dischetto al 4’ minuto di recupero del secondo tempo supplementare. Lo stesso Moncini al 94’ era stato lo sfortunato protagonista dell’autorete che aveva dato alla squadra di Ferrara il pareggio. Si comincia subito forte e al 5’ Thiam respinge il rigore calciato da Sau. Al 32’, però, i padroni di casa sbloccano il risultato con un bel gol di Improta. La Spal, con il neo-patron Tacopina al seguito della squadra, reagisce e prova con Di Francesco, ma soprattutto con una bella azione personale di Colombo, chiusa con una conclusione di poco larga. Nella ripresa match equilibrato e combattuto e al 94’ arriva il pareggio degli ospiti con la sfortunata deviazione nella propria porta di Moncini sulla punizione calciata da Viviani. All’ultimo respiro dei supplementari il rigore decisivo di Moncini e l’espulsione di Di Francesco per proteste. Il Benevento di Caserta ai sedicesimi affronterà la Fiorentina.

Il Cittadella elimina il Monza

Si qualifica anche il Cittadella. La squadra di mister Gorini si è imposta 2-1 sul Monza. Granata in vantaggio all’8’ con Okwonkwo, che salta il portiere e mette dentro la rete dell’1-0. La squadra di mister Stroppa reagisce e, al 30’, pareggia Carlos Augusto di testa. Si torna in parità, ma al 40’ Tounkara è bravo ad anticipare Di Gregorio e a siglare la rete del 2-1. Nella ripresa il Monza va in gol all’8’ con Gytkjaer, ma la rete viene annullata. I brianzoli insistono, ma non segnano ed anzi sul finire della partita è il Cittadella con Tounkara ed andare in gol, ma anche in questo caso la rete viene annullata per fuorigioco.

Domani in campo Torino e Parma

Domani altre quattro partite. Il Torino incontrerà la Cremonese. «Quella di domani . dice il granata Wilfried Singo - è una gara speciale, la prima della stagione. Dobbiamo fare le cose bene. Dobbiamo fare quello che ci chiede il mister. E dobbiamo vincere». Alla vigilia dell’esordio stagionale, Singo ha le idee chiare. Reduce dall’esperienza alle Olimpiadi di Tokyo, conclusa con l’eliminazione della sua Costa d’Avorio ai quarti di finale, il giovane granata si dice «pronto» per la nuova stagione. «Le Olimpiadi sono state una buona esperienza. Abbiamo giocato contro grandi Nazionali, come Germania, Brasile e Spagna, e abbiamo fatto un ottimo risultato», dice il laterale che, ai microfoni di Torino Channel, ringrazia «il presidente, i dirigenti e tutto il Torino per avermi lasciato partecipare ai Giochi». Le vacanze, per il ventenne, sono state brevi, ma lui non vede l’ora di giocare: «Stanco? No, tutto bene. Ho lavorato bene col mister e con i miei compagni, siamo tutti pronti per la partita». Allo stadio Olimpico Grande Torino domani sera torneranno i tifosi. Sono circa 4 mila i biglietti già venduti. Probabili le defezioni di Bremer, alle prese con i postumi di un infortunio alla caviglia, Ansaldi e Verdi, fermati da problemi muscolari. Juric dovrebbe puntare sul 3-4-2-1 visto nelle amichevoli. In attesa di rinforzi di mercato e di capire come si concluderà la telenovela Belotti: il capitano ha il contratto in scadenza tra un anno e il presidente Cairo gli ha proposto il rinnovo a cifre importanti, ma l’attaccante non ha ancora sciolto le riserve, anche se alla sua porta non sembra esserci una fila di pretendenti.

In campo domani anche il Parma. «Iniziamo con le partite che contano», dice il neo allenatore Enzo Maresca in vista della gara contro il Lecce. «È una competizione importante, proveremo ad andare avanti». Per quanto riguarda l’undici che scenderà in campo, il tecnico gialloblù non si sbilancia ma annuncia un’assenza pesante, quella di Buffon: «Avremo quasi tutti a disposizione, incluso Tutino. Correia vedremo, è arrivato ieri. L'importante è avere già un buon numero di giocatori a disposizione. Domani giocherà Colombi perché Gigi ha un problema». Maresca ha voglia di vedere i suoi ragazzi all’opera: «È passato un mese - dice - e sono molto soddisfatto di come stiamo progredendo, si è visto amichevole dopo amichevole dove la squadra ha fatto sempre qualcosa in più. Siamo a un mese dall’inizio, ci manca ancora tantissimo ma siamo sulla strada giusta. Le sensazioni sono buone, sento la squadra, questa è la cosa più importante».

TRENTADUESIMI DI FINALE
IERI
Pordenone-Spezia 1-3
Genoa - Perugia 3-2
Udinese-Ascoli 3-1
Fiorentina-Cosenza 4-0
OGGI
Benevento-Spal 2-1 (dts)
Cittadella-Monza 2-1
Verona-Catanzaro 3-0
Cagliari-Pisa 3-1
DOMANI
Empoli-Vicenza (ore 17.45, Canale 20)
Parma-Lecce (ore 18.00, Italia 1)
Venezia-Frosinone (ore 20.45, Canale 20)
Torino-Cremonese (ore 21.00, Italia 1)
LUNEDÌ 16 AGOSTO
Crotone-Brescia (ore 17.45, Canale 20)
Bologna-Ternana (ore 18.00, Italia 1)
Salernitana-Reggina (ore 20.45, Canale 20)
Sampdoria-Alessandria (ore 21.00, Italia 1)

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X