Martedì, 05 Luglio 2022
stampa
Dimensione testo

Società

Home Video Società La "lettera" de I Sansoni alla guerra in Ucraina: "Sei sbagliata, sempre e ovunque"

La "lettera" de I Sansoni alla guerra in Ucraina: "Sei sbagliata, sempre e ovunque"

La guerra fra la Russia e l'Ucraina sta sconvolgendo il mondo. Sono numerose le frasi ed i video che i protagonisti del mondo dello spettacolo, del cinema e della televisione postano nei propri canali social per incoraggiare il cessate il fuoco e per mandare un pensiero alla popolazione ucraina devastata dal conflitto. E' il caso de I Sansoni, nome d’arte dei fratelli Fabrizio e Federico Sansone, attori e creator siciliani che in un video pubblicato sulle loro pagine Facebook e Instagram scrivono insieme davanti ad un computer una mail...alla guerra.

"Cara guerra - dicono i due comici - tu sei sbagliata, sempre e ovunque e non hai giustificazioni nè politiche, nè religiose e nè territoriali. Nell'ultima setitmana sei tornata dopo mezzo secolo che ti nascondevi sotto il nome di 'esercitazioni militari' oppure 'spedizione di pace' o ancora 'esportazioni di democrazia'. E soprattutto sei tornata dopo due anni di pandemia - incalzano i Sansoni - : già uno psicologicamente ha i suoi problemi e tu nell'attimo esatto in cui pensavamo di tornare ad una m... di normalità ci sei venuta a rompere i cogl...!  Stiamo rischiando di andare verso la terza guerra mondiale per un pazzo e dobbiamo rimanere tranquilli, pacati e sereni? Io sono un giovane felice, cosa ha il mio futuro? Guerra, pandemia e riscaldamento globale! Praticamente la mia vita oscilla fra uno stato d'emergenza e un altro! Cara guerra - riprendono i due nello scrivere la "lettera" - tutti ci siamo annoiati durante la pandemia e ci siamo ritrovati a scoprire vecchi hobby ma questo Risiko di Putin in scala reale ci sembra esagerato!".

Si affronta poi l'attuale caro-bollette: "Anche noi abbiamo ricevuto le bollette di luce e gas col rincaro ma non ci siamo messi ad invadere gli Stati! Ma non era meglio - chiedono i due - che si metteva a giocare al Monopoli? Così al massimo si faceva tre casette a Roma, un hotel a Vilnius e magari ora pescava una carta 'imprevisto' e se ne andava in prigione senza passare dal via! Cara guerra - si legge in un altro passaggio del video - , solo un amico non si accorgerebbe di ciò che tutta l'Ucraina sta subendo e lo stesso cretino proverebbe a dire: 'eh ma Putin ha le sue ragioni'. Solo un cretino farebbe le sue conclusioni geopolitiche passando da virologo ad allenatore di calcio ad esperto di conflitti mondiali: così, in un attimo!".

In uno dei commenti nella loro pagina Facebook il duo comico ha inserito un link, con la collaborazione di Web Marketing Festival, dove ci sono "tutte le possibilità - dicono - per aiutare da lontano, quinti tramite i social, il popolo ucraino. "Possiamo essere utili anche da casa per il popolo ucraino tramite questo  link:  https://www.webmarketingfestival.it/ucraina/ Grazie Web Marketing Festival per la collaborazione  'Beato chi cerca Amore mentre respira guerra'".

Dal 26 marzo al via il tour  "Fratelli…ma non troppo!" in giro per l'Italia

I fratelli hanno da poco annunciato il loro il tour primaverile "Fratelli…ma non troppo!". Prodotti da Vivo Concerti, gli spettacoli porteranno il duo in Italia partendo da Catania (Teatro Metropolitan, 26 marzo), toccando poi Gela (Teatro Eschilo, 27 marzo), Marsala (Teatro Impero, 29 marzo), Ceglie Massapica in provincia di Brindisi (Teatro Comunale - 1 aprile), Palermo (Teatro Golden, 8 aprile), Venaria Reale in provincia di Torino (Teatro della Concordia, 10 aprile), Roma (Teatro Ambra Jovinelli 12 maggio) e Milano (Teatro Manzoni, 30 maggio).

© Riproduzione riservata

PERSONE:

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X