Sabato, 06 Giugno 2020
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Video Cronaca Emergenza Coronavirus, in Sicilia ospedali "Covid" e almeno mille posti letto in più

Emergenza Coronavirus, in Sicilia ospedali "Covid" e almeno mille posti letto in più

L’assessorato regionale alla Salute mette in campo tutte le sue forze per la lotta al propagarsi del Coronavirus in Sicilia, a partire dai "Covid hospital", totalmente dedicati a gestire l’emergenza, anche se gli ospedali dell’Isola si sono già attrezzati per accogliere i pazienti che manifestano sintomi di positività al Covid-19.

Nel video l'ospedale Civico di Partinico che ha già avviato le operazioni di trasferimento dei pazienti e sarà destinato interamente ad accogliere degenti affetti da coronavirus.

Al Civico di Palermo sono 18 i posti di rianimazione dedicati a pazienti colpiti dall’infezione. Previsti in totale altri 150 posti-letto di terapia intensiva. «Abbiamo liberato centinaia di posti letto e messo a punto un piano che ci consentirà entro una settimana di avere 1.000 posti letto per poter eventualmente ricoverare pazienti con Coronavirus», assicura l’assessore Ruggero Razza.

"Il presidente Musumeci presiederà la giunta di governo che prenderà altre decisioni - aggiunge Razza - prima tra tutte, l'adozione di un provvedimento per realizzare i Covid hospital, totalmente dedicati a gestire l’emergenza".  Nel frattempo, l’ospedale di Partinico, nel palermitano, sarà interamente destinato ad accogliere i pazienti affetti da coronavirus.

Lo ha disposto l’Asp Palermo: in tempi brevissimi ci saranno due reparti di terapia intensiva, al primo e secondo piano, di cui uno a pressione negativa. Disponibili 24 posti letto di terapia intensiva e quattro di sub intensiva, già acquistate le apparecchiature. Da sabato, il quinto piano della struttura potrà accogliere altri 32 posti letto da destinare a pazienti affetti da coronavirus.

L’Asp di Ragusa ha scelto l'ospedale «Maggiore» di Modica, per le sue adeguate caratteristiche strutturali, tecniche ed organizzative, quale polo sanitario di riferimento per la cura dei pazienti affetti da Covid 19. Aumentati i posti letto nel reparto malattie infettive che ora sono 16.

Qualora si dovesse raggiungere il limite dei ricoverati per i 16 posti disponibili e per i 5 posti letto in rianimazione, scatterà per l’ospedale «Maggiore» la classificazione di «ospedale Covid 19».  Sia il presidente Musumeci che l’assessore Razza hanno anche annunciato che un armatore, attraverso l’Autorità portuale di Palermo, ha messo a disposizione una nave da trasformare in ospedale.

«E' una possibilità che non vogliamo escludere, ma intanto si parte dagli ospedali dedicati», ha detto l’assessore Razza.  Infine, l’assessorato ha varato un piano per garantire ai cittadini siciliani la continuità dei servizi sanitari e al contempo assicurare le misure di contenimento del contagio da Coronavirus. Negli ospedali, negli ambulatori pubblici e accrediti, saranno garantite le prestazioni urgenti e brevi, quelle per pazienti oncologici o indifferibili.

Video di Marcella Chirchio

© Riproduzione riservata

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X