Martedì, 24 Novembre 2020
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Video Cronaca Tagli al budget, serrata dei laboratori di analisi. Scatta la protesta a Palermo - Video

Tagli al budget, serrata dei laboratori di analisi. Scatta la protesta a Palermo - Video

L'assessore Gucciardi: «Stiamo valutando la situazione e terremo sotto controllo eventuali disagi»

PALERMO. Sciopero ad oltranza dei lavoratori dei laboratori di analisi e di alcuni medici specialisti convenzionati siciliani. Alla protesta hanno aderito poco più di 600 strutture accreditate (leggi qui l'elenco completo): è la stragrande maggioranza di un settore che ha deciso di protestare a oltranza contro i tagli della Regione. Oggi i privati della sanità hanno deciso di chiudere e scendere in strada con un sit-in sotto l'assessorato alla Sanità a piazza Ottavio Ziino, a Palermo. La manifestazione ha provocato delle ripercussioni sul traffico, in particolare nella zona di via Sciuti.

L'assessore alla Sanità, Baldo Gucciardi, ha provato fino all'ultimo a evitare la protesta. Ma gli incontri avvenuti in assessorato non hanno fatto desistere i privati convenzionati: «Stiamo valutando la situazione e terremo sotto controllo eventuali disagi» commenta Gucciardi. Intanto chi avrà necessità di un esame o una visita dovrà rivolgersi agli ospedali pubblici

Aderiscono molti sindacati ma Asilab e Federlab prendono le distanze dal cartello di sigle che guida la protesta: «Motivi validi ma questa forma di protesta è un errore».

La scintilla che ha fatto esplodere il settore è stata l'indicazione del budget del 2015, avvenuta - spiegano le principali sigle sindacali - soltanto il 9 febbraio scorso: dunque quando già le prestazioni del 2015 erano state realizzate e fatturate. I sindacati lamentano il fatto che la Regione ha retroattivamente imposto un taglio dell'1%.

immagini di Marco Gullà

© Riproduzione riservata

PERSONE:

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X