Martedì, 12 Novembre 2019
stampa
Dimensione testo

"Così mia moglie mi ha tradito", compra una pagina del Corriere della Sera e lo racconta: bufala o verità?

di

ROMA. Aver "beccato" la moglie avvinghiata ad un altro l'ha spinto a gridare a tutta Italia tutto il suo dolore per essere stato tradito da quella donna che, fino a qualche giorno fa, è stata sua moglie. Questa è la storia di Enzo, un uomo che, dopo sette anni di matrimonio, ha scoperto che la moglie aveva un amante. L'ha sorpresa mentre si baciava con un altro uomo, davanti ad una pasticceria. Lui stesso racconta com'è andata, senza tralasciare alcun dettaglio. E l'ha fatto, affidando una lunga lettera al Corriere della Sera che l'ha pubblicata oggi in un'intera pagina - un avviso a pagamento - del quotidiano cartaceo.

"Amore mio, per te farei di tutto lo sai - scrive -. E tu invece ti faresti tutti. Ho sempre cercato di proteggere il nostro amore. E invece tu l’hai distrutto. E dopo sette anni di matrimonio, voglio raccontare a tutta Italia il tuo spregevole tradimento". Enzo continua a raccontare di come ha indagato per un mese sulla moglie, sospettata di tradimento. Dalle cene con le amiche il martedì sera fino ai viaggi da sola, in apparenza per lavoro. Tanti indizi che hanno destato sospetti nell'uomo, fino alla scoperta della triste verità. Addolorato e deluso, Enzo oggi annuncia alla moglie di volerla lasciare dandole appuntamento in tribunale.

«Il nostro matrimonio – scrive Enzo a fine lettera – è finito. Ti lascio. Ma non immaginarci qui da soli, io e la mia ossessione di te che mi hai tradito con tutto il mondo. Io non tornerò indietro. Hai sbagliato tu e non mi vergogno a raccontare a tutta Italia la vita segreta della mia mogliettina perfetta. Anzi, ho persino aperto una pagina facebook.com/tuoexmarito. Io e te ci vediamo in tribunale. Il tuo ex marito».

C'è comunque chi già sostiene che si tratti di una bufala, o di una trovata pubblicitaria. Il Corriere della Sera infatti non è nuovo a queste pubblicità celate da annunci apparentemente privati. Lo hanno fatto in passato imprenditori che volevano lanciare messaggi politici o di protesta, ma anche singoli cittadini.

Certo è più raro vedere un uomo che acquista la pagina del giornale di via Solferino per raccontare della moglie fedifraga. Tuttavia, pare che all'interno della lettera ci siano diversi luoghi comuni tipo "il tradimento con il personal trainer", "la vacanza low cost in Egitto con le amiche", "le chat, i colleghi d’ufficio del marito". Inoltre, il tono della lettera non è proprio da marito disperato.

A far aumentare il sospetto che si tratti di una bufala anche altri tre elementi: la frase ad effetto finale “io e te ci vediamo in tribunale”, i nomi (R)Enzo e Lucia, e la comunicazione della pagina Facebook che è stata creata.

Coincidenza vuole che lunedì 16 marzo parta sul canale Real Time un programma quotidiano intitolato Alta Infedeltà. Si tratta di un reality show in cui vengono raccontate storie di tradimenti da tre punti di vista diversi, quello dell’amante, del tradito e del traditore.

© Riproduzione riservata

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X