Sabato, 24 Ottobre 2020
stampa
Dimensione testo

Multimedia

Home Foto Multimedia L'uomo di Armani senza stravaganze ed eccessi: le foto

L'uomo di Armani senza stravaganze ed eccessi: le foto

MILANO. Si apre sulle note di 'Life on Mars' in un sentito omaggio a David Bowie, la sfilata della collezione Emporio Armani per il prossimo inverno, dedicata a un guardaroba maschile in rapido aggiornamento grazie a termonastrature e termosaldature che innervano persino il repertorio più formale. Un techno tailoring che vede protagonisti il denim e i tagli al laser per un «uomo sicuro di far parte del 2016 - dice lo stilista - senza stravaganze ed eccessi, ma con aggiornamenti accettabili».

«Ce l'ho messa tutta per non farmi prendere dall'angoscia della novità, l'operazione di pulizia - racconta Armani - è la più difficile da fare su una collezione maschile». Il risultato è nitido e definito, anche grazie a un «gioco molto importante su una palette di colori molto sofisticati», dal grigio pietra al blu profondo fino al verde foresta. Se la ricerca per la collezione si è concentrata su toni e materiali, dando nuova vita a tessuti classici come bouclè e Galles abbinati al denim termonastrato, Armani ammette che «è facile scivolare», magari facendo «riferimento agli scoop delle ultime collezioni con il mix di maschile e femminile che poteva far sensazione gratuitamente».

La sua strada è un'altra, quella dell'«evoluzione accettabile»: ieri era una giacca guru che all'inizio sembrava un pò stravagante per l'uomo, oggi è una nuova forma di pantalone con le pinces e il cavallo basso. Se da un lato «il completo irreprensibile è una noia», Armani vede anche avverarsi «quanto dicevo anni fa: torneremo a vestire come Giulietta e Romeo, con fiorellini, ricami e pantaloni aderenti». Lui di suo, si augura che «la nuova giacca con il piccolo fregio arrivi e resti nell'armadio del ragazzo, il mio decoro arriva lì».

È la misura, infatti, anche la chiave per leggere le novità di questa collezione, che scopre il vezzo di dettagli con materiali catarinfrangenti sulle giacche, applicazioni in pelle futuristiche su camicie e maglie, figure geometriche termonastrate su cappotti tagliati con la precisione del laser.

Un'evoluzione che investe il completo, formale e tecnologico con i disegni termonastrati, e arriva fino allo smoking, proposto in velluto verde foresta, con piccoli fregi.

© Riproduzione riservata

TAG: ,

PERSONE:

I più letti
Oggi
  • Oggi
  • Settimana
  • Mese
X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X