Venerdì, 05 Marzo 2021
stampa
Dimensione testo

Multimedia

Home Foto Multimedia Mani giù o gambe incrociate: ecco la guida per le pose da red carpet - Foto

Mani giù o gambe incrociate: ecco la guida per le pose da red carpet - Foto

HOLLYWOOD. Febbre da Oscar, ma non solo per avere la statuetta in mano. La notte del 22 febbraio solo una ristretta cerchia, un club per l'appunto, festeggerà il massimo premio hollywoodiano ma tantissimi altri, candidati e partecipanti, pensano già da tempo anche ad altro ossia al look da red carpet, la lunga sfilata sul tappeto rosso davanti al Dolby Theatre dove saranno immortalati da centinaia di foto che faranno il giro del mondo. Per valorizzare un abito da sera e dare il massimo risalto sul red carpet a spacchi vertiginosi, scollature sulla schiena o generose aperture sul decolletè, esiste una sorta di decalogo di pose plastiche, non scritto da nessuna parte, ma ben conosciuto e applicato dalle dive (dai divi anche se con minore applicazione) di ogni latitudine, nelle grandi occasioni come gli Oscar e i festival del cinema. Dietro l'aspetto delle star non ci sono solo stylist e designer ma anche tantissima attenzione al linguaggio del corpo. Come dimenticare Angelina Jolie e la sua posa con la gamba nuda che spunta dall'abito nero di Atelier Versace sul red carpet degli Oscar 2012? O Emma Watson, che lo scorso anno ci ha permesso di apprezzare la clutch e i gioielli che sfoggiava per l’occasione. Lupita Nyong’o ha vinto il suo primo Oscar indossando un look Prada: a contribuire al successo dell’abito c'è stata anche la posa che ha assunto sul red carpet “guardando indietro” in direzione degli obiettivi. La posa è dunque davvero in grado di influenzare come l’abito verrà percepito. Stylight ha selezionato e analizzato le pose più iconiche (www.stylight.it/Love/Le-Pose-Sul-Red-Carpet ).

La prima è la posa alla Angelina Jolie: una mano poggiata sul punto di vita, e relativa spalla più sporgente rispetto all'altra, il braccio opposto lasciato lungo il fianco quasi a sottolineare la gamba che deve spuntare da uno spacco assassino dell'abito lungo, con bustier rigido. Questa posa è difficile perchè richiede uno stacco di gamba perfetto come quello della signora Pitt, ed è sconsigliato a tutte le imitazioni di Angelina Jolie, che non hanno le stesse misure e neppure la stessa personalità. Stessa postura è stata adottata in via eccezionale anche da Halle Berry, ma lei con quel fisico può fare ciò che vuole.

Mani giù, posa alla Cate Blanchett o alla Sandra Bullock: ferma dritta con le braccia lungo i fianchi, le mani cadono morbide e lo sguardo dritto verso l'obiettivo, è un classico che non attira molto l'attenzione, e in genere, si assume quando l'abito non permette di fare grandi movimenti.

Gambe incrociate , posa alla Natalie Portman o Diane Kruger: mano dietro l'orecchio per sottolineare l'acconciatura dei capelli, una posa in genere adottata da chi non vuole mettere in evidenza l'abito, ma il volto e il nuovo taglio della chioma. Oltre la spalla, posa alla Scarlett Johansson o alla Miley Cyrus: mani attorno alla vita e volto girato su un lato a mostrare tutta la scollatura sulla schiena. Postura adottata soprattutto quando si vuole mostrare un lato B scolpito o l'ultimo tauaggio.

La teiera, posa classica alla Meryl Streep: mano sul fianco e clavicola leggermente sporgente per mettere in evidenza scollature a barchetta e gioielli da polso. A mani unite, posa alla Sarah Jessica Parker: mani incrociate sul davanti dell'abito per far risaltare manicure perfette e gambe in posizione da miss.

L'anfora, posa classica da diva, alla Charlize Theron: mani sui fianchi, mento in fuori e gambe con ginocchia vicine come le miss in concorso per spingere in fuori il bacino. Posh step, posa 'impeccabile' alla Victoria Beckham o alla Anne Hatheway: mani poggiate sul lato B con braccia leggermente piegate e gomiti lasciati indietro per spingere in fuori le anche, la adotta la diva che è molto sicura di sè e del proprio look.

Il saluto della regina, posa alla Penelope Cruz: un braccio lasciato morbido sui fianchi e una mano alzata in cenno di saluto, postura regale e adatta a star- icona. La curva armoniosa, posa di profilo per evidenziare le curve, una delle posture preferite da Jennifer Lopez.

Sidepoint, alla Amber Valletta: gambe in posizione di riposo e braccia lungo i fianchi, pr un scatto frontale dal basso, posizione adatta alla diva che preferisce l'abito corto per mettere in evidenza le gambe. Consigliati tacchi dodici. Guardando indietro, alla Jennifer Lawrence, posa consigliata per congedarsi dai red carpet, soprattutto se si indossano abiti fluttuanti: posizione di profilo e ruotando dolcemente la testa di profilo verso telecamere e flash.

La vincitrice: in piedi, sorridendo davanti ai flash con la statuette tra le mani, il sogno di tutte le attrici del mondo. Foto tratte da Ansa.it

© Riproduzione riservata

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X