Sabato, 21 Maggio 2022
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Foto Cronaca Nuova ondata Covid in Sicilia, contagi in aumento del 22% e vaccini ancora sotto la media nazionale

Nuova ondata Covid in Sicilia, contagi in aumento del 22% e vaccini ancora sotto la media nazionale

La nuova ondata di Covid 19 si fa sentire anche in Sicilia. Nella settimana dall'8 al 14 dicembre, nell'Isola, sono in peggioramento rispetto alla settimana precedente i dati che si riferiscono ai contagi per 100 mila abitanti: 347.

I numeri sono quelli che emergono dal monitoraggio settimanale della Fondazione Gimbe che analizza l'andamento dell'epidemia, le forniture e le somministrazioni di vaccini, i nuovi vaccinati e le coperture della terza dose e variante omicron.

Si registra anche un aumento del 22,3% dei nuovi casi ma fortunatamente sono ancora sotto la soglia di saturazione i posti letto in area medica (12%) e in terapia intensiva (6%) occupati da pazienti colpiti da Coronavirus.

«Da due mesi – dice Nino Cartabellotta, presidente della Fondazione Gimbe – continuano ad aumentare i nuovi casi con una media mobile a 7 giorni che passa da 2.456 il 15 ottobre a 17.795 il 14 dicembre».

I siciliani che hanno completato il ciclo vaccinale sono il 71,7%, meno della media nazionale che è del 77,6%. A questi va aggiunto un ulteriore 3,6% (media Italia 2,9%) solo con prima dose. Ancora maggiore la differenza con il resto d'Italia se si guarda al dato relativo alla copertura vaccinale con terza dose: 45,7% contro una media Italia del 61,4%.

Ecco l'elenco dei nuovi casi per 100.000 abitanti dell'ultima settimana suddivisi per provincia: Messina 172; Caltanissetta 169; Catania 165; Trapani 147; Siracusa 133; Agrigento 114; Enna 89; Palermo 85; Ragusa 68.

© Riproduzione riservata

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X