Lunedì, 03 Ottobre 2022
stampa
Dimensione testo

Calciomercato

Home Foto Calciomercato Dybala dà l'ultimatum all'Inter, il piano B è la Roma di Mou

Dybala dà l'ultimatum all'Inter, il piano B è la Roma di Mou

Koulibaly firma per il Chelsea, Lewandowski saluta il Bayern e va al Barcellona, Renato Sanches è ai dettagli con il Psg.

Il mercato internazionale è effervescente, ma anche i club italiani sono al lavoro, anche per via degli inevitabili riflessi di questi trasferimenti sulla scena della Serie A. Ad esempio il Bayern incasserà dal Barça 45 milioni più altri 5 di bonus e ora dovrebbe utilizzare questi soldi come parte della contropartita economica, 90 milioni, che la Juventus chiede per De Ligt. L’olandese alla fine andrà in Germania, e in casa bianconera studiano i sostituti, tenendo conto che non sarà facile arrivare a Bremer: infatti la Juve avrebbe un accordo con il Torino, ma il difensore brasiliano avrebbe dato la sua parola all’Inter. Inter a cui Dybala, nonostante gli ottimi rapporti con l’ad Marotta, avrebbe dato l’ultimatum: entro la fine della prossima settimana vuole che il suo trasferimento in nerazzurro (l’accordo c’è solo sulla parola) diventi effettivo, altrimenti andrà altrove. Alcune radio della Capitale danno per già fatto il passaggio della Joya nelle file giallorosse, scatenando entusiasmi forse prematuri, ma in ballo c’è anche il Napoli (che ha salutato Koulibaly con un lungo post sui profili social ufficiali del club, «Napoli sarà sempre casa tua»), nonostante il nodo dei diritti di immagine che De Laurentiis non vorrebbe concedere all’argentino.

Sempre il Napoli, che deve sostituire Petagna in uscita verso Monza, tratta Simeone con il Verona (che ha preso l’ex veneziano Henry), per il quale c’è la concorrenza del Siviglia. Per Kim Min-Jae del Fenerbahce è invece in corsa anche il Rennes. L’alternativa per Spalletti è Acerbi, che ha di nuovo rifiutato il Monza. Emissari di De Laurentiis hanno chiesto informazioni al Psg su Keylor Navas, ma l’ingaggio del portiere del Costa Rica frena ogni discorso. Ancora il Verona, ha detto no, almeno per ora, al Monza che aveva offerto 10 milioni per Caprari e sta definendo con il Milan i dettagli del passaggio in gialloblù di Daniel Maldini, con riscatto e contro-riscatto già fissati. I rossoneri stanno anche ripensando a Douglas Luiz dell’Aston Villa per il centrocampo, mentre il discorso con il Bruges per De Keteleare è in stand by ma sempre attuale.

In casa Lazio c’è una nuova idea, ovvero Silvestri, per la porta, mentre per Muriqi c’è sempre la richiesta del Maiorca, che però non è disposto ad andare oltre i 9 milioni che per la società biancoceleste rappresenterebbero una minusvalenza. A centrocampo potrebbe arrivare lo svincolato Vecino. La Fiorentina vuole Lo Celso, per il quale il Tottenham chiede 20 milioni, mentre in uscita dalla Viola c’è Pulgar, che dovrebbe andare in Brasile, al Flamengo. Nel club carioca, che sta per prendere anche Walace dall’Udinese, gioca quel Pedro, guarda caso ex viola, che è una delle possibili soluzioni per l’attacco del Monza, che continua a tenere d’occhio la situazione di Fabregas. Da Bergamo arriva la voce di un discorso in piedi fra Atalanta e Roma per un doppio scambio, con Pasalic e Muriel in giallorosso ed El Shaarawy e Carles Perez alla Dea. A Cremona è invece in arrivo, per 5 milioni, il centrocampista svizzero Pickel, che gioca in Portogallo nel Famaliçao.

© Riproduzione riservata

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X