Mercoledì, 25 Maggio 2022
stampa
Dimensione testo

Sport

Home Sport Il Bari rimonta sul Catania al San Nicola, brilla la Virtus Francavilla
SERIE C

Il Bari rimonta sul Catania al San Nicola, brilla la Virtus Francavilla

La Serie C torna in campo dopo un mese di pausa con un 23mo turno in cui non sono mancati certamente i gol. Come quelli del girone C, in cui il Bari è stato costretto a inseguire il Catania in lungo e in largo, evitando il peggio solamente con un pirotecnico 3-3 al 'San Nicolà. Un punto comunque fondamentale alla causa e che permette ai biancorossi di mantenere il +7 sul Monopoli, che pareggia per 2-2 nello scontro diretto con l'Avellino. Gli irpini vengono così raggiunti al terzo posto da una scintillante Virtus Francavilla (5-1 al Messina) e da una cinica Turris (1-0 sul Picerno). Scivolone interno del Foggia contro il Latina (1-3), il Taranto spreca e non va oltre l’1-1 con la Paganese aggrappata al treno salvezza. Il Monterosi Tuscia piega per 3-1 il fanalino di coda Potenza e fa un balzo in classifica, non si fanno male Campobasso-Juve Stabia e Vibonese-Fidelis Andria (entrambe 0-0).

Nel girone A non sbaglia la capolista Sudtirol sul campo della Pergolettese, costretta ad arrendersi nella ripresa sullo 0-2. Stesso risultato per il Padova sul campo della Triestina, con i veneti che restano a -2 ma con due partite in più. Restano in scia del secondo posto anche Renate e FeralpiSalò, entrambe di misura solo nel recupero contro Seregno e Lecco. La Pro Vercelli batte la Juventus U23 per 2-0 e la aggancia nel cuore della zona play-off, l'Albinoleffe non ne approfitta e fa 1-1 col Mantova. Nella parte bassa della classifica, il Legnago Salus vede sfumare la vittoria al 94' (1-1 con la Virtus Verona): sono tre i punti di vantaggio sulle ultime della classe Giana Erminio (0-0 contro Trento) e Pro Sesto (battuta 3-1 dalla Fiorenzuola che esce dalla zona play-out). Infine il 2-2 di Pro Patria-Piacenza.

Il girone B resta affare a due tra Reggiana e Modena, che riprendono da dove avevano lasciato: vittorie rispettivamente su Pistoiese (3-1) e Fermana (2-0), spalla a spalla a quota 51 e una voragine sino al terzo posto, occupato dal Cesena a -11 che non va oltre lo 0-0 contro la Viterbese, ultimo assieme al Grosseto che ferma la Carrarese in un match a reti bianche. Accorciano alle spalle le inseguitrici a suon di scorpacciate di gol: poker di Entella e Pescara al Gubbio e Montevarchi, l’Ancona-Matelica ne segna addirittura cinque sul campo del Pontedera. Scivolone interno per la Vis Pesaro e tre punti d’oro per il Teramo (0-2) in chiave salvezza. Ragatzu regala una vittoria importante all’Olbia in zona play-off nello scontro diretto contro la Lucchese, il Siena interrompe la striscia di sei sconfitte consecutive rimontando l’Imolese nel recupero sul 2-2.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X