Sabato, 01 Ottobre 2022
stampa
Dimensione testo

Sport

Home Sport Il Telimar Palermo chiude il 2021 con una vittoria: piegato 12-4 il Posillipo
PALLANUOTO A1

Il Telimar Palermo chiude il 2021 con una vittoria: piegato 12-4 il Posillipo

Il Telimar chiude il 2021 nel migliore dei modi. Alla Piscina Olimpica Comunale di Palermo la squadra di Palermo supera 12-4 il Circolo Nautico Posillipo nella dodicesima giornata del campionato di pallanuoto di Serie A1. Brillante successo per per i padroni di casa, spinti sugli spalti soltanto da 100 tifosi autorizzati dal Comune a causa del mancato rinnovo dell’inagibilità della tribuna, su cui si sta ancora lavorando. Gli uomini di Baldineti, messi sotto pressione dalla squadra allenata da Brancaccio, sono bravi a restare uniti nei primi due tempi e ad aspettare il momento migliore per dare lo strappo necessario per scrollarsi di dosso un avversario ostico. Si chiude con quest’altra vittoria e con un’altra ottima prestazione il 2021 per il Club dell’Addaura, che sarà impegnato nella semifinale di LEN Euro Cup contro l’Ortigia già il 12 gennaio.

La cronaca

I padroni di casa faticano a sbloccare il risultato. Lo fanno a 2’51 dal termine della prima frazione di gioco con Del Basso, ma vengono raggiunti dalla rete di Di Martire arrivata ad 1” dalla sirena. Il secondo tempo vede il TeLiMar riportarsi in vantaggio con Irving, che a 2’23 dall’intervallo lungo segna la sua doppietta personale, stavolta su uomo in più, per il 3-1. Gli uomini di Gu Baldineti provano ad allungare con Del Basso in superiorità, ma Saccoia permette al Posillipo di rifarsi sotto con una doppietta personale per il 4-3 che chiude la prima metà del match. Il tecnico ligure suona la carica e subito Basic, Del Basso e Irving rispondono con tre gran tiri, su cui nulla può Spinelli, trascinando i palermitani sul 7-3 in avvio del terzo tempo. Lo strappo lo dà Lo Dico su uomo in più quando mancano poco meno di 4’ al termine del terzo parziale. Il break, però, è di 6-0 per il TeLiMar, che segna anche in controfuga con Vlahovic e ad 1” dalla sirena con Del Basso in più portandosi sul +7. Ritmi più blandi negli ultimi 8 minuti di gioco, con il Club dell’Addaura che allunga ancora con Giliberti per l’11-3. Calì sull’unica disattenzione della difesa guidata da un perfetto Nicosia segna l’11-4. Del Basso, invece, firma il suo pokerissimo di giornata a 5” dalla fine, fissando il risultato sul 12-4. Uscito per gioco scorretto Di Martire (Posillipo) nel terzo tempo.

Il tecnico del Telimar, Baldineti: "Siamo una grande squadra"

"Abbiamo lavorato molto sull’uomo in meno in settimana e sono molto contento delle percentuali di oggi. Certo, all’inizio eravamo un po’ contratti - spiega a fine gara il tecnico del Club dell'Addaura Marco Gu Baldineti - , perché il Posillipo ha fatto una buona partita, ma poi siamo venuti fuori noi con una grande fase difensiva. Non dobbiamo perderci d’animo quando le cose all’inizio non girano per il verso giusto. Il modo in cui abbiamo vinto oggi, così come già successo in altre occasioni, è la dimostrazione che siamo una grande squadra». Tempo di bilanci per il tecnico del TeLiMar «La cosa più importante è stata la crescita di tutto l’ambiente, grazie agli sforzi e ai sacrifici della Società. Senza questo impegno serio non saremmo qua. In un anno abbiamo fatto tanto. E i meriti sono anche della squadra, dei ragazzi, in particolare del gruppo di Palermo, che ha saputo accettare la mia severità. La nostra forza sono loro, insieme agli altri. Buoni propositi per l’inizio del 2022? – si chiede – Durante le feste non potremo allenarci insieme, perderemo un po’ di tecnica, ma l’obiettivo è ritrovarci con lo stesso stato di forma con cui stiamo andando via».

L'attaccante del Telimar Del Basso: "La strada è giusta"

«La nostra forza è stata giocare da squadra – sottolinea l’attaccante Mario Del Basso, autore di 5 reti oggi -, evitando le soluzioni personali. Con i minuti che passavano, abbiamo visto che anche la prestazione continuava a migliorare e da lì non ci siamo più fermati. Una vittoria importante, questa di oggi, perché ci permette di non passare le feste in modo nervoso e di farci trovare pronti per tutti gli impegni delicati di inizio anno. La strada è quella giusta e dobbiamo continuare a lavorare sempre di più. Buoni propositi? Migliorarsi sempre, fermarsi mai».

 

Il presidente del Telimar, Giliberti: "Netta e meritata vittoria"

Soddisfato a fine gara il presidente del Telimar, Marcello Giliberti: «Anche oggi una netta e meritatissima vittoria, frutto di una prestazione attenta e concreta, che negli ultimi due tempi non ha lasciato scampo al blasonato Posillipo. Così avremo modo di rifiatare con serenità durante le festività natalizie, dopo un periodo intensissimo da inizio settembre sino ad ora. Siamo soddisfatti, abbiamo dimostrato di essere un ottimo gruppo che merita i risultati raggiunti in Campionato, in Coppa Italia ed in LEN Euro Cup. E riteniamo di avere ancora margini di miglioramento. Tutto ciò, grazie ad un intenso programma portato avanti negli ultimi 15 anni, compreso questo periodo difficilissimo».

Il tecnico del Posillipo: "Ottima prima parte di gara"

“Sapevamo di dover affrontare una squadra solida ed in forma come il Palermo. Abbiamo disputato un’ottima prima parte di gara restando in partita per due tempi", è il commento post gara dell’allenatore del Posillipo Roberto Brancaccio. "Nella terza frazione di gioco abbiamo subito un vero e proprio black out che non ci aspettavamo e che ci ha complicato la partita. Utilizzeremo la pausa delle festività Natalizie per ricaricarci mentalmente e lavorare con l’obiettivo di ritrovare smalto e condizione”, ha aggiunto.

Il tabellino

Parziali: 1-1; 3-2; 6-0; 2-1.
Superiorità: TeLiMar 4/8; Posillipo 0/7.

TELIMAR PALERMO: Nicosia, Del Basso 5, Fabiano, Di Patti, Occhione, Vlahovic 1, Giliberti 1, Marziali, Lo Cascio, Irving 3, Lo Dico 1, Basic 1, De Totero.

Allenatore: Baldineti

CN POSILLIPO: Lindstrom, Iodice, Calì 1, Briganti, Picca, Aiello, Tkac, Somma, Di Martire 1, Scalzone, Radonjic, Saccoia 2, Spinelli.

Allenatore: Brancaccio

Arbitri: Severo di Roma e Brasiliano di Camogli. Delegato: Giovanni Del Bosco

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X