Sabato, 27 Novembre 2021
stampa
Dimensione testo

Sport

Home Sport Pallanuoto, il Telimar piega il Mladost e vola in semifinale di Coppa Len
PASSA PURE L'ORTIGIA

Pallanuoto, il Telimar piega il Mladost e vola in semifinale di Coppa Len

Sicilia, Sport
I pallanotisti del Telimar in festa

Il sogno continua. Il Telimar Palermo batte anche in casa la Mladost Zagabria e accede alle semifinali della LenEuro Cup, alla sua prima apparizione in campo internazionale. Finisce 16-7 alla piscina Olimpica Comunale di viale del Fante. Gestione perfetta del match sia in fase difensiva che in attacco da parte di tutti e tredici gli uomini di Baldineti, sempre in vantaggio e capaci di allungare il gap non concedendo quasi nulla in difesa. Unica pecca della serata la tribuna vuota (presenti solo 95 autorizzati dal Comune) a causa del mancato rinnovo dell’agibilità. Anche l’Ortigia Siracusa si qualifica, sbancando la piscina dello Szolnoki Dozsa per 15-10.

La cronaca della partita

Comincia subito forte il TeLiMar, che sfrutta la prima azione di gioco conquistando un uomo in più e passando subito in vantaggio con Occhione. Il raddoppio in superiorità è firmato Vlahovic. I croati accorciano le distanze in più con Bajic, ma il primo tempo si chiude sul 3-1 per la rete in più di Basic. Lo stesso Basic con uno splendido tiro a giro apre le marcature della seconda frazione di gioco. La Mladost ci prova su uomo in più con Samardzic, ma rispondono subito i padroni di casa prima con Occhione in più e poi con Basic e Vlahovic a uomini pari per il 7-2. Vrbnjak porta la Mladost sul 7-3 in una delle poche occasioni in cui il TeLiMar lascia spazio in difesa, ma gli uomini di Baldineti si riscattano subito con un gran tiro di Irving. Provano a restare in partita gli ospiti con Bajic, ma la prima metà del match si chiude con la rete di Marziali del 9-4 arrivata a 2” dalla sirena. Il Telimar continua ad allungare anche in avvio del terzo tempo, con la rete di Lo Dico del 10-4. Biljaka accorcia su uomo in più. I palermitani restano concentrati e fraseggiano bene in superiorità mandando in goal Irving per l’11-5, con la difesa di casa, guidata da un perfetto Nicosia, capace di arginare gli attacchi degli avversari. L’ultimo quarto si apre con il tiro dai cinque metri di Del Basso che si schianta sul palo alla destra di Jurlina. Del Basso si rifà subito dopo, insaccando la rete per il 12-5. Un po’ di gloria anche per il portiere classe 2004 Francesco De Totero, al debutto assoluto in campo internazionale, che sostituisce un impeccabile Nicosia. La Mladost prova ad approfittarne con Dasic in più, ma ribattono i padroni di casa con un gran tiro dalla distanza di Vlahovic, che si ripete poco dopo in controfuga solitaria per il 14-7, dopo una delle belle parate fatte vedere in questi pochi minuti da parte di De Totero. Il TeLiMar allunga ancora con Irving e Lo Cascio per il definitivo 16-7.

Il tecnico: "Abbiamo fatto un'ottima partita"

Più che soddisfatto l’allenatore, Marco Gu Baldineti: «Una differenza abissale con la partita di sabato contro la Roma. Bell’approccio, erano tutti convinti, caricati, hanno fatto tutti veramente un’ottima partita. Ho rivisto anche tante cose belle, i contropiedi, che era da un po’ che non facevamo più. Complimenti ai ragazzi. Hanno fatto veramente una splendida partita e complimenti a tutta la società, a tutti noi, perché questo è un ottimo traguardo e, conoscendo il presidente, non vogliamo fermarci qua. Aspettiamo questa semifinale e vediamo».

Il presidente: "Abbiamo portato Palermo tra le prime 4 d'Europa"

Marcello Giliberti, presidente Telimar: «Abbiamo meritatamente portato la città di Palermo fra le prime quattro squadre della Len Euro Cup, nonostante abbiamo giocato a porte chiuse con soltanto cento invitati che abbiamo accreditato ai sensi dell'autorizzazione rilasciata dal Servizio Sport soltanto poche ore prima. In passato avevamo un seguito di mille persone che riempivano le tribune, il pubblico più numeroso di tutta Italia, che ora per un procedere a rilento dell'ufficio preposto, ha privato la nostra collettività della partecipazione a questo successo storico. Le semifinali le giocheremo a gennaio, una dentro ed una fuori, incrociando una fra Ortigia, Barcellona e Sabadell, in funzione del sorteggio che opererà la LEN domani. Non abbiamo però tempo per gioire, sabato ci aspetta la partita di Campionato in trasferta contro l'Anzio, per continuare a salire in classifica. Stagione straordinaria, gruppo stupendo, grandi orizzonti. È bello continuare a sognare».

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X