Lunedì, 28 Settembre 2020
stampa
Dimensione testo

Società

Home Società C’è Posta per te, la storia di due siciliani tra sentimento e bugie
TV

C’è Posta per te, la storia di due siciliani tra sentimento e bugie

di

A “C’è posta per Te” ieri sera in evidenza la storia di Giuseppe di Monreale e Giovanna di Trapani. Maria De Filippi la presenta come una storia d’amore.

Giuseppe di 91 anni nel 1950 ha solo 20 anni e a Trapani conosce Giovanna di 13 anni. Poi non si vedranno mai più. C’è solo il ricordo di un tango. Passano gli anni e l’uomo si sposa ma rimane vedovo dopo 60 anni. Qualcuno gli fa sapere che da Trapani Giovanna, 80 anni, lo manda a salutare e i due cominciano a sentirsi al telefono ma lei fa orecchio da mercante alle proposte d’incontro. Quest’ultimo, convinto di avere la stessa fisionomia di quando era giovane, mette in difficoltà la redazione di “C’è posta per te” i cui postini vanno ad individuare tre donne di nome Giovanna che si presentano in trasmissione. La prima di Palermo, le altre due di Trapani.

La seconda Giovanna che vive a Trapani, non riconosciuta dall’anziano signore, indica che conosce una Giovanna Di Stefano la quale abita in via Cofano a Trapani e il cui marito aveva un supermercato. Il postino la invita in trasmissione. Pare che ci sia qualche particolare che la lega a Giuseppe che però non la riconosce nemmeno e dice: “Ti sei sbagliata, quella che cerco io è separata da 15 anni e vive da sola. Il padre si chiamava Gaetano e faceva il pittore”.

Giovanna Di Stefano afferma di non conoscere nemmeno Giuseppe. Insomma tutto sembra finire in una bolla di sapone con grande delusione del novantunenne e si va ai saluti. All’improvviso la trasmissione mostra un secondo incontro tra i due e la signora Maria Di Stefano confessa a Giuseppe “Ho detto una bugia a Maria e sono tornata per suo rispetto. Non sono una persona sporca e bugiarda, subito non ti ho riconosciuto e ho detto una menzogna. Io sono sposata e non sono interessata a sentirti”.

L’ottantenne Giovanna Di Stefano ha mentito ad un suo ammiratore di 70 anni prima, indicandogli, quando si erano sentiti in precedenza, di essere separata da 15 anni per farsi una storia telefonica e dichiarando in trasmissione di non conoscerlo davanti a milioni di telespettatori e inventando una identità diversa al padre. Alla fine il comprensibile rimorso.

 

 

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

I più letti
Oggi
  • Oggi
  • Settimana
  • Mese
X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X