Sabato, 17 Aprile 2021
stampa
Dimensione testo

Società

Home Società Frizzi, Signorini: "Aveva tumori inoperabili, ha scelto di combattere e restare al lavoro"
IL RICORDO

Frizzi, Signorini: "Aveva tumori inoperabili, ha scelto di combattere e restare al lavoro"

morto fabrizio frizzi, Alfonso Signorini, Fabrizio Frizzi, Sicilia, Società
Fabrizio Frizzi a "L'eredità"

ROMA. Fabrizio Frizzi aveva tumori inoperabili, lo sapeva ma ha lottato fino all'ultimo, rifiutando di aspettare l'inevitabile destino senza svolgere il suo amato, amatissimo lavoro: quello di donare un sorriso agli italiani, come aveva fatto per quasi 40 anni, attraverso la televisione Lo svela Alfonso Signorini, ospite a Matrix su Canale 5. Il giornalista e conduttore, direttore di Chi, parla del presentatore suo amico scomparso a soli 60 anni.

"Lui sapeva che non aveva scampo - dice Signorini -.  E questo è molto importante da sottolineare, perché quando ha avuto quella ischemia che l’ha portato al ricovero immediato all’ospedale, ad ottobre, dagli esami è risultato che aveva dei tumori diffusissimi che erano inoperabili. E questa cosa è stata messa al corrente non soltanto della famiglia ma anche di lui.

 

E Fabrizio a quel punto era a un bivio: o rimanere a casa e aspettare il momento oppure andare in televisione a fare il suo lavoro e a portare ancora una volta il sorriso a casa della gente. E’ questo il vero miracolo che ha fatto Fabrizio Frizzi. Era stanco, pallido, negli ultimi tempi registrava più di una trasmissione insieme così poteva rimanere più tempo a casa, insieme alla moglie e alla figlia".

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X