Lunedì, 18 Novembre 2019
stampa
Dimensione testo
SANREMO

Gabbani, dai Trikobalto all'esperienza da solista

SANREMO. Il balletto con lo scimmione - dietro le cui sembianze si nasconde Filippo Ranaldi, 28enne coreografo di X Factor - è diventato virale e ha conquistato il pubblico e gli addetti ai lavori. Francesco Gabbani trionfa con Occidentali's Karma al festival di Sanremo doveva aveva vinto un anno fa con il tormentone Amen tra le Nuove Proposte.

Nato a Carrara nel 1982, all'età di 4 anni batte i primi colpi di batteria, a 9 anni inizia a studiare chitarra, a 18 firma il suo primo contratto che lo porta, con il progetto Trikobalto, a registrare un album prodotto da Alex Neri e Marco baroni dei Planet Funk. I video dei due singoli estratti dal disco entrano in rotazione sulle principali tv musicali e spingono i Trikobalto a suonare nei più importanti festival italiani e ad aprire, al Blue Note di Milano, la prima data degli Oasis.

Nel 2010 arriva il secondo album, prodotto da Marco Patrignani. Arrivano poi il tour in Francia e il video di Preghiera maledetta. I Trikobalto vengono scelti come supporter della data italiana degli Stereophonics e sono tra gli ospiti del Palafiori di Sanremo durante il Festival 2010.

Nella primavera di quell'anno, Francesco lascia la band e firma un nuovo contratto per la realizzazione del suo primo progetto da solista. Nell'estate 2011 esce il singolo Estate, in autunno il videoclip di Maledetto amore, brano tratto dalla colonna sonora del film L'amore fa male di Mirca Viola.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X