Martedì, 05 Luglio 2022
stampa
Dimensione testo

Politica

Home Politica Salvini: "Nel weekend i candidati della Lega in Sicilia". Scelti i coordinatori provinciali
VERSO LE ELEZIONI

Salvini: "Nel weekend i candidati della Lega in Sicilia". Scelti i coordinatori provinciali

Matteo Salvini prova ad accelerare rilanciando le ambizioni e il ruolo di primo piano della Lega alle elezioni amministrative e regionali che si svolgeranno in Sicilia. Nel corso di una lunga riunione su Zoom con la classe dirigente siciliana, il leader del Carroccio ha indicato la deadline: entro la fine della settimana bisognerà chiudere sulle candidature. 

Le consultazioni toccheranno al segretario siciliano Nino Minardo con un chiaro obiettivo: la Lega dovrà esprimere un proprio candidato alla presidenza della Regione, in alternativa dovrà avere un suo esponente in corsa per la poltrona di sindaco a Palermo, nella peggiore delle ipotesi in ticket con Forza Italia.

Rebus su quel che accadrà a Messina. Dopo voci di un ritiro della propria candidatura da parte di Nino Germanà, il leghista si è poi affrettato a precisare che le cose non stanno affatto così e che anzi lo stesso Salvini lo ha invitato ad andare avanti. "Resto in campo, la mia disponibilità a candidarmi sindaco per Messina c'è ed è più forte che mai". E ha aggiunto: "Negli ultimi giorni stiamo assistendo, purtroppo, a fughe in avanti poi smentite e a colpi bassi con la diffusione di notizie prive di fondamento. Tutto questo è inaccettabile e fa male al centrodestra. Ora basta: esigo serietà da parte di tutti".

Intanto, la Lega ha nominato i nuovi coordinatori provinciali. A Palermo il nuovo responsabile è Francesco di Giorgio, a Catania Fabio Cantarella, a Messina Daniela Bruno, a Trapani Francesco Cannia, a Caltanissetta Michele Vecchio e ad Agrigento Annalisa Tardino. 

Nel corso della riunione su Zoom, andata avanti per circa tre ore, il partito ha concentrato l'attenzione sull'emergenza rifiuti, ma si è discusso anche dei nodi da risolvere a Palermo a cominciare dallo scandalo del cimitero dei Rotoli. Tra i temi affrontati anche quello dell'acqua pubblica a cui famiglie e imprese non hanno ancora accesso, la spesa dei fondi europei e nazionali e le difficoltà del comune di Catania dopo le vicende che hanno coinvolto il sindaco.

© Riproduzione riservata

PERSONE:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X