Venerdì, 03 Dicembre 2021
stampa
Dimensione testo

Politica

Home Politica Aiuti da Roma ai comuni siciliani in crisi: sì ai fondi per chiudere i bilanci
LAMORGESE

Aiuti da Roma ai comuni siciliani in crisi: sì ai fondi per chiudere i bilanci

comuni, Sicilia, Politica
il ministro dell'Interno Luciana Lamorgese alla Camera durante informativa urgente, Roma, 15 Settembre 2021. ANSA/GIUSEPPE LAMI

I sindaci siciliani, alle prese con le difficoltà a chiudere i bilanci, avranno un aiuto concreto da parte del Governo. Il loro grido d’allarme oggi è approdato al Question Time alla Camera dei deputati su iniziativa del deputato del Pd Carmelo Miceli che insieme ad altri tre parlamentari siciliani del partito democratico Pietro Navarra, Fausto Raciti e Santi Cappellani ha rivolto una interrogazione al ministro dell’interno Luciana Lamorgese.

Nella sua risposta, il ministro ha annunciato la disponibilità del Governo Draghi a sostenere i Comuni in difficoltà e a revisionare il Testo unico sugli enti locali. Per i sindaci che da giorni chiedono un aiuto a Roma, è un’importante rassicurazione.  In base agli ultimi dati pubblicati dall’assessorato regionale delle Autonomie locali, infatti, solamente 152 Comuni su 391 hanno approvato il Bilancio di previsione 2021-2023 e appena 74 Comuni il Consuntivo 2020.

"Sono soddisfatto per l’attenzione mostrata dal ministro durante la sua risposta al Question Time - commenta Miceli, che nel suo intervento in aula si è reso portavoce del disagio dei sindaci siciliani -. Le nostre richieste di sostegno ai Comuni che rischiano il dissesto sono state condivise, così come è stata accolta la necessità di revisionare il Tuel, Testo unico degli enti locali, risolvendo in modo organico e strutturale il problema della crisi finanziaria degli Enti Locali.

Con questa disponibilità il Governo oggi ha dimostrato di essere consapevole dell’ecatombe istituzionale che conseguirebbe al fallimento di centinaia di Comuni. Se i comuni falliscono addio PNRR e ripresa del mezzogiorno. E un Governo che riconosce la necessità di tutelare la ripartenza del Sud, troverà sempre il sostegno convinto del Partito Democratico, dentro e fuori le Aule parlamentari".

C'erano state grandi proteste e polemiche nei giorni scorsi. Le delegazioni dei sindaci delle province di Catania, Siracusa ed Enna avevano infatti incontrato i prefetti delle loro rispettive province per affrontare le gravissime criticità finanziarie e organizzative che stanno vivendo i Comuni siciliani e per chiedere provvedimenti normativi urgenti e risolutivi idonei a sostenere i comuni, che a causa di una grave crisi strutturale e di sistema non sono in grado di approvare i bilanci.

© Riproduzione riservata

TAG:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X