Domenica, 17 Ottobre 2021
stampa
Dimensione testo

Politica

Home Politica Razza all'Ars: "Sicilia tra le prime regioni per vaccinati con Pfizer". Bocciata la mozione dell'opposizione
L'ASSESSORE

Razza all'Ars: "Sicilia tra le prime regioni per vaccinati con Pfizer". Bocciata la mozione dell'opposizione

coronavirus, vaccini, Ruggero Razza, Sicilia, Politica
Ruggero Razza

"Sulla somministrazione del Pfizer la Sicilia è tra le prime regioni in Italia". Lo ha detto l'assessore regionale alla Salute, Ruggero Razza, replicando alla mozione delle opposizioni, poi respinta, che hanno contestato al governo la gestione dell'emergenza Covid e della campagna di vaccinazione.

"Nell'ambito di altri vaccini, soprattutto AstraZeneca - ha aggiunto -, abbiamo osservato invece un moto di allontanamento, che non è disancorato dai fatti di cronaca: i siciliani hanno manifestazione legittima preoccupazione, tutti i casi di maggior rilievo giornalistico si sono verificati in Sicilia. Poi c'è stato un momento di ripresa, adesso l'indicazione è di utilizzare i vaccini mRna. Al momento comunque in Sicilia abbiamo somministrato più di 3,2 mln dosi, l'Isola è quinta in Italia vaccini somministrati e quinta per popolazione: certo, c'è bisogno di una grande strategia di comunicazione".

A pesare è soprattutto il rifiuto di vaccinarsi da parte di una parte della popolazione più anziana. "Un ritardo della campagna di vaccinazione tra gli anziani può volere dire che non è mancata la possibilità di raggiungerli, ma c'è la volontà di non volersi vaccinare - ha detto Razza -. Cerchiamo di comprendere quale ruolo pro attivo può svolgere la politica e la scienza verso quei cittadini che rifiutano la vaccinazione e spieghiamo che è importante farlo adesso".

Duro attacco dalle opposizioni che hanno chiesto la presenza di Musumeci in aula. “Più grande dell’arroganza e del disprezzo di Musumeci per il Parlamento regionale ci sono solo i suoi ripetuti fallimenti - affermano il capogruppo del M5S all’Ars Giovanni Di Caro e i  componenti 5 stelle della commissione sanità di palazzo dei Normanni Francesco Cappello, Antonio De Luca, Salvatore Siragusa e Giorgio Pasqua -.  Anche oggi il presidente della Regione ha avuto l’enorme faccia tosta di non presentarsi all’Ars, mandando in avanscoperta il suo delfino che ha provato a dipingere una sanità che non esiste e che, come dicono le cronache di tutti i giorni, è praticamente al collasso”.

“Per rimettere nuovamente in sella Razza dopo i disastri del passato e dopo una pesante inchiesta della magistratura - dicono - non occorreva coraggio, ma faccia tosta e arroganza. Le dimissioni dell’assessore sono state una pantomima”.

Giuseppe Lupo, capogruppo del Pd all'Ars a Razza ha chiesto "che fine ha fatto il piano operativo regionale per velocizzare le liste d'attesa e per il recupero delle prestazioni sanitarie rinviate a causa del Covid". Lupo ha sollecitato l'adozione del piano previsto dal dl "Sostegni bis" che destina circa 500 milioni di euro al piano di recupero delle liste d'attesa. "È urgente recuperare il buco nero degli innumerevoli ricoveri e interventi terapeutici rinviati a causa della pandemia. Il gruppo parlamentare - ha aggiunto Lupo - ha votato la mozione parlamentare presentata sul tema della Sanità bocciando la gestione della pandemia dell'assessore Razza e del presidente Musumeci. I dati purtroppo parlano chiaro - ha concluso - la Sicilia è la regione che ha il più alto numero di contagi e i dati peggiori sui vaccini".

© Riproduzione riservata

PERSONE:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X