Giovedì, 21 Ottobre 2021
stampa
Dimensione testo

Politica

Home Politica Precari della pubblica amministrazione in Sicilia, la mappa delle assunzioni provincia per provincia
FINANZIARIA

Precari della pubblica amministrazione in Sicilia, la mappa delle assunzioni provincia per provincia

Sicilia, Politica
Una protesta del personale Asu

Sarà Messina, con le sue 1.538 assunzioni, a fare la parte del leone nella stabilizzazione dei precari della pubblica amministrazione in Sicilia. Una norma approvata all'Ars nell'ambito della Finanziaria regionale.

Si tratta di 4.571 lavoratori distribuiti nelle nove province dell'Isola e che adesso, dopo un quarto di secolo, possono tirare un sospiro di sollievo.

Gli Asu sono impiegati in enti e strutture pubblici, anche con incarichi di responsabilità, con uno stipendio  di 590 euro mensili. Sono così distribuiti: Messina 1538, Palermo 840, Agrigento 648, Trapani 627, Ragusa 331, Catania 197, Siracusa 133, Caltanissetta 133 ed Enna 124.

"Con l'approvazione all'Ars della norma che riguarda i lavoratori Asu - dicono i segretari generali di Fp Cgil, Cisl Fp e UilTemp, Gaetano Agliozzo, Paolo Montera e Danilo Borrelli - si chiude oggi in Sicilia, dopo quasi 25 anni, una brutta storia di precariato. I 4.571 lavoratori rimasti nel bacino e distribuiti nelle nove province possono finalmente tirare un sospiro di sollievo. Dopo anni di impegno e dialogo serrato con le Istituzioni siamo riusciti a portare a casa un significativo e importantissimo risultato".

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X