Domenica, 09 Maggio 2021
stampa
Dimensione testo

Politica

Home Politica Draghi e l'incognita dei numeri in Parlamento: chi vota a favore e chi contro
NUOVO GOVERNO

Draghi e l'incognita dei numeri in Parlamento: chi vota a favore e chi contro

Mario Draghi non è ancora entrato in campo e le consultazioni con i partiti cominceranno solo domani. Ma perché il suo governo nasca servono numeri più solidi di quelli iniziali che al momento non garantiscono la maggioranza né alla Camera né al Senato. A Montecitorio i voti a favore, dando per scontato il supporto di Fi, sono 250/260: 93 del Pd, 91 di Fi, 28 di Iv, 4 di Azione, 15 di Centro Democratico di Tabacci, 4 del Maie, 4 delle minoranze, 12 di Nci. Leu al momento è spaccata tra i 7 di Art.1 che sembrano più favorevoli e i 5 di Sinistra italiana che, con il segretario Nicola Fratoianni, ha già chiuso. A questi vanno aggiunti, secondo il pallottoliere parlamentare, 3-4 voti da Misto. Mancherebbero quindi circa 55 voti per la maggioranza che si attesta a quota 316.

Molto cambierebbe se M5s (191 deputati), ora ferma sul no, si sposta sul sì, tutti o almeno una parte, o se la Lega (131) decidesse alla fine di sostenere il governo. Viene data per scontato che Fdi con i suoi 33 deputati resti all’opposizione, magari astenendosi. I 'pontieri' verso M5s sono già al lavoro, in qualche modo facilitati dall’uscita dal Movimento di Emilio Carelli e dall’input alla collaborazione lanciato da Giorgio Trizzino, il deputato considerato il più «Mattarelliano» del Movimento.

I due potrebbero svolgere un ruolo da catalizzatori di consensi al nuovo governo in entrambe le Camere. Al Senato i voti considerati sicuri sono 139: 35 di Pd, 18 di Iv, 52 di Fi, 10 Europeisti, 52 di Fi, 7 delle Autonomie, 17 su 22 del gruppo Misto. Nei voti a favore sono inclusi anche i senatori a vita Cattaneo, Segre e Monti, mentre non votano da tempo Rubbia, Piano e Napolitano.

In questo scenario mancherebbero 22 voti per la maggioranza assoluta di 161 voti. Scenario diverso se cambiassero idea tutti o almeno una parte dei 92 senatori M5s o se la Lega decidesse di appoggiare il governo con i suoi 63 senatori escludendo che possa arrivare il via libera al governo dai 19 senatori di Fdi.

© Riproduzione riservata

TAG:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X