Domenica, 25 Ottobre 2020
stampa
Dimensione testo

Politica

Home Politica Coronavirus, Musumeci: "Migranti contagiati negli hotspot, perché il governo non ha impugnato subito la mia ordinanza?"
IL GOVERNATORE

Coronavirus, Musumeci: "Migranti contagiati negli hotspot, perché il governo non ha impugnato subito la mia ordinanza?"

di
coronavirus, migranti, Nello Musumeci, Sicilia, Politica

Il clima tra Roma e Regione diventa sempre più incandescente. Il Governo impugnerà la discussa ordinanza del presidente Musumeci, il quale intima ai prefetti di darle esecuzione. Si alza così anche lo scontro politico. L’ultimatum inserito nel provvedimento per lo sgombero delle strutture è scaduto e il presidente della Regione ha deciso di portare la questione in Tribunale.

"Questa è una sconfitta della politica senza dubbio, della buona politica. Le istituzioni devono dialogare e la politica trovare delle soluzioni - ha detto il presidente Musumeci in collegamento al programma "Omnibus" su La 7 Se da Roma ci si chiude a riccio e si risponde con silenzi, con superficialità e arroganza è chiaro che si ricorre alla magistratura. Cosa che sinceramente vorrei evitare. Ma io sto esercitando il mio legittimo diritto, credo nelle istituzioni e rappresento la più grande regione d'Italia. Una regione che non ce la fa più a subire l'indifferenza del governo. Abbiamo ricevuto oltre 17 mila migranti dal 1 gennaio. Per non parlare della condizione con cui i migranti vengono tenuti. Come si fa a non guardare come questi disperati vengono ammassati come se fossero bestiame?".

"Non si può dire che i siciliani siano razzisti - ha continuato - Io sono chiamato a tutelare la salute di chi sta sul territorio regionale, devo pensare anche a chi viene da altri paesi, non solo a siciliani e turisti. Perchè devo chiedere ai siciliani di mantenere la distanza di 1 metro e poi lo Stato autorizza tutto questo?".

"Questa Europa cinica è convinta che solo l'Italia debba affrontare questo dramma umano, sociale ed economico. Perchè siamo arrivati a questo scontro regionale? Come si fa a non prendere atto di uno stato di tensione? Noi stiamo chiedendo che è occorre prendere atto che questi hotspot sono assolutamente inadatti in una condizione di epidemia".

E infine qualche dato sull'attuale emergenza sanitaria all'interno degli hotspot siciliani: "Non sono candidato a niente, da parte mia non ci possono essere condizionamenti di carattere elettorale. Sono una persona seria, nella mia esperienza politica non c'è mai stato un tentativo di speculazione. Sui positivi in Sicilia abbiamo un terzo di migranti positivi. Alla prima ricognizione spesso risultano negativi, dopo 8 giorni risultano positivi. Dalla mia parte dovrei avere tutta quella cultura che si batte per i diritti umani. Non ho mai detto di riportare i migranti nei paesi d'origine".

Se non ci dovesse essere risposta dagli organi competenti "ci troveremo di fronte a una grave omissione da parte del Ministero dell'Interno. Perché la mia ordinanza non è stata impugnata entro 48 ore com'era giusto fare? Perchè perdere tanto tempo? Abbiamo chiesto opinione ai costituzionalisti, loro faranno sentire le loro trombe noi suoneremo le nostre campane".

 

 

© Riproduzione riservata

PERSONE:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X