Lunedì, 30 Marzo 2020
stampa
Dimensione testo

Politica

Home Politica Coronavirus, bufera social contro Musumeci: "Non verremo in Sicilia". La replica: "C'è chi specula"
LA POLEMICA

Coronavirus, bufera social contro Musumeci: "Non verremo in Sicilia". La replica: "C'è chi specula"

Come era prevedibile, la frase di Musumeci "Se i turisti arrivano dal Nord sarebbe bene che non arrivassero" ha fatto divampare una polemica non solo politica. Sono tantissimi i messaggi sui social che nelle ultime ore "condannano" le parole del governatore della Sicilia.

C'è chi sostiene di non voler mettere più piede nella nostra regione e chi vuole che tutti i meridionali che studiano e lavorano al Nord tornino in Sicilia. Il presidente Musumeci ha comunque specificato che "I turisti provenienti dalle zone gialle farebbero meglio a rimandare di qualche settimana il loro arrivo in Sicilia".

La precisazione temporale, però, non è bastata ai tanti internauti che sui social stanno bandendo dalla loro meta turistica la Sicilia.

"Addio proprio, me ne vado in Spagna", scrive Marco. "Iniziamo con il rimandarvi tutti i vostri parenti che si sono stabilizzati qui permanentemente", posta Alice.

E poi Gabriele attacca: "Boicottiamo il sud Italia questa estate. Se non ci vogliono teniamoci i nostri soldi. Venite in Veneto! Sanità eccellente, mare, montagne e città d'arte".

E stamattina Nello Musumeci ha pubblicato un nuovo post con il quale denuncia "speculazioni sull'invito alla prudenza".

"Credo che le parole del Presidente Musumeci con l’esplicito invito ai cittadini lombardi e veneti a 'rimandare' è le loro visite in Sicilia siano state un grave errore - aveva tuonato il sindaco di palermo, Leoluca Orlando -. Perchè rischiano di esasperare, proprio per l’autorevolezza di chi le ha pronunciate, un già grave clima di psicosi. E perchè mortificano la professionalità degli operatori sanitari che operano in Sicilia e di quanto, operatori e imprenditori del turismo, hanno sempre mostrato e mostrano in queste ore grande cultura dell’accoglienza unità a serio senso si responsabilità".

Per il presidente dell'Ars Gianfranco Miccichè si è trattato, invece, di un problema di comunicazione per colpa della mancanza di un ufficio stampa e dei social che hanno rilanciato una frase parziale e non completa.

E ieri sera, ultimo politico a commentare le parole di Musumeci è stata Giorgia Meloni, ospite di "Dritto e rovescio", su Rete4: "Dobbiamo evitare che il contagio si propaghi, ma dobbiamo anche evitare, non voglio chiamarla guerra, ma un confronto tra le regioni. Noi siamo una nazione, non mi metterei a fare Nord contro Sud e Italia contro l’Europa. Non è che se uno vive in Lombardia va considerato un appestato, così ci facciamo male tutti".

© Riproduzione riservata

PERSONE:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X