Martedì, 28 Gennaio 2020
stampa
Dimensione testo

Politica

Home Politica Decreto fiscale, ok dalla Camera: ecco tutte le novità punto per punto
GOVERNO

Decreto fiscale, ok dalla Camera: ecco tutte le novità punto per punto

Via libera della Camera alla fiducia posta dal governo sul decreto fiscale. I voti a favore sono 310, i voti contrari 199 e nessun astenuto. Ora l’Aula passa all’esame degli ordini del giorno. L’esame degli odg proseguirà poi domani, e il voto finale sul provvedimento è atteso nel pomeriggio.

Dal rinvio del 730 a settembre alle nuove norme sul carcere per gli evasori che attenuano le pene per i reati meno gravi, dal taglio della "tampon tax" al bonus Tari per le famiglie disagiate, dallo stop delle multe ai commercianti che non hanno il Pos alla classe di merito Rc auto familiare. Via libera anche alle nuove misure per gli appalti.

Queste le principali modifiche:

- ARRIVA RC AUTO FAMILIARE Si potrà beneficiare della fascia assicurativa più bassa fra tutti i veicoli di proprietà del nucleo familiare ma a partire dal prossimo rinnovo dell’assicurazione.

- CARCERE AGLI EVASORI Attenuato rispetto al testo originario l’aumento delle pene detentive per i delitti di dichiarazione infedele e di omessa dichiarazione, non caratterizzati da condotte fraudolente, lasciando immutate le soglie di punibilità per i delitti di omesso versamento di ritenute e di Iva (150.000 e 250.000 euro). Resta confermata la pena massima di 8 anni per la dichiarazione fraudolenta. Viene inoltre limitata l’applicabilità della confisca per sproporzione ai reati tributari più gravi.

-APPALTI Si allenta la stretta sugli appalti. L’obbligo per il committente di versare tutte le ritenute fiscali operate dall’impresa appaltatrice o affidataria e dalle imprese subappaltatrici (senza possibilità di utilizzare in compensazione proprie posizioni creditorie) scatterà per le commesse superiori a 200.000 euro. Interessate dall’obbligo di attestazione le imprese ad alto impiego di manodopera che potranno certificare il versamento attraverso il modello F24. Esentate le imprese che non hanno pendenze col fisco per importi superiori a 50.000 euro e che risultino attive e in regola con gli obblighi dichiarativi da più di tre anni.

- TAMPON TAX Arriva l’ok al taglio della cosiddetta tampon tax, l’Iva scende dal 22% al 5% ma solo sui prodotti compostabili, lavabili e sulle coppette mestruali. Il governo si è inoltre impegnato a intervenire totalmente a metà anno su una rimodulazione anche sugli altri prodotti per l’igiene femminile.

- BONUS TARI PER FAMIGLIE DISAGIATE Arriva il bonus Tari per le famiglie disagiate. Si prevede che i cittadini in condizioni economico-sociali disagiate accedano «a condizioni tariffarie agevolate» alla fornitura del servizio di gestione integrato dei rifiuti urbani. Sarà l’Autorità di regolazione per energia reti e ambiente (Arera) a definire le modalità attuative, stipulando un’apposita convenzione con l’Anci. Con lo stesso correttivo è fissato al 30 aprile di ogni anno il termine di approvazione delle tariffe Tari, svincolandolo dalla data di deliberazione del bilancio di previsione.

-SALE INDENNITA' MINIMA PER PICCOLI SINDACI Ok all’indennità minima per i sindaci dei Comuni fino a 3 mila abitanti che sale a 1.400 euro netti. I sindaci degli oltre 6 mila Comuni con meno di 3 mila abitanti oggi ricevono dai 1.290 ai 1.450 euro lordi al mese.

-IVA 4% SU AUTO ECOLOGICHE PER DISABILI Iva al 4% per l’acquisito di auto ibride ed elettriche da parte di persone con disabilità.

- IVA AL 22% PER AUTOSCUOLE MA NON RETROATTIVA Via libera all’Iva al 22% per i corsi di scuola guida, ma senza effetto retroattivo.

- 180 MLN PER STRAORDINARI POLIZIA E VIGILI DEL FUOCO In arrivo 180 milioni di euro per pagare gli straordinari dei poliziotti e dei vigili del fuoco effettuati prima del 2019 e non ancora liquidati, in deroga alle norme vigenti. Nello specifico, 175 milioni di euro sono destinati al pagamento dei compensi per il lavoro straordinario delle forze di polizia e 5 milioni di euro al corpo nazionale dei vigili del fuoco.

- 460 MILIONI PER INVESTIMENTI SU RETE FERROVIARIA Per il 2019 è autorizzata la spesa di 460 milioni di euro per il finanziamento di investimenti infrastrutturali della rete ferroviaria nazionale.

- DAL 2026 STOP TRENI CON TOILETTE A SCARICO APERTO Progressiva sostituzione, fino alla definitiva eliminazione, dal 2026 dei treni in circolazione con toilette a scarico aperto.

- SEGGIOLINI ANTIABBANDONO Ok alla moratoria fino al 6 marzo 2020 per chi non ha installato i seggiolini antiabbandono in auto. Inoltre, lo stanziamento previsto nel 2020 per le agevolazioni sotto forma di credito di imposta sale da 1 a 5 milioni.

- LOTTERIA SCONTRINI RINVIATA A LUGLIO, NO MULTE La lotteria degli scontrini slitta dal 1 gennaio al 1 luglio e niente più sanzioni per i commercianti che non si adeguano alle norme che potranno però essere segnalati al portale lotteria per l’analisi del rischio evasione da parte dell’Agenzia delle Entrate e della Guardia di finanza. Non sarà più necessario il codice fiscale ma un 'codice lotterià che sarà individuato con un provvedimento del direttore dell’Agenzia delle entrate.

- STOP MULTE A COMMERCIANTI SENZA POS Stop alle sanzioni per i commercianti che non hanno il Pos per i pagamenti con carte di credito/debito.

- 730 SLITTA A SETTEMBRE MA STOP A PLATEA PIU' AMPIA Slitta dal 23 luglio al 30 settembre il termine per la presentazione del modello 730. Non è passato invece l’ampliamento della platea dei contribuenti che potranno utilizzare il modello 730 per la dichiarazione dei redditi.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X