Lunedì, 26 Ottobre 2020
stampa
Dimensione testo

Politica

Home Politica Immigrazione clandestina, Alfano: no ad abrogazione del reato
IL MINISTRO

Immigrazione clandestina, Alfano: no ad abrogazione del reato

ROMA. L'abrogazione del reato di immigrazione clandestina trasmetterebbe all'opinione pubblica un «messaggio negativo» per «la percezione di sicurezza in un momento particolarissimo per l'Italia e l'Europa». Così il ministro dell'Interno, Angelino Alfano, esprime la sua valutazione sulla vicenda.

«La vicenda del reato di immigrazione clandestina - premette Alfano - non è materia di un singolo partito. Sono consapevole che si sono levate voci molto  autorevoli e rispettabili che affermano ragioni tecnicamente valide a sostegno di una abrogazione, ma motivi di opportunità  fin troppo evidenti - aggiunge - mi inducono a ribadire che è meglio non attuare la delega ed evitare di trasmettere
all'opinione pubblica dei messaggi che sarebbero negativi per la percezione di sicurezza in un momento particolarissimo per  l'Italia e l'Europa».

«Già - ricorda il titolare del Viminale - lo chiesi, e l'ottenni, nella seduta del Consiglio dei Ministri del 13  novembre, che affrontò la depenalizzazione di alcuni reati e  che, infatti, si orientò nel non inserire la depenalizzazione  del reato di immigrazione clandestina. Niente di ideologico, dunque - conclude - ma una semplice valutazione di opportunità politica».

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X