Sabato, 07 Dicembre 2019
stampa
Dimensione testo
REGIONE

Roma impugna la legge sull’acqua: “È in contrasto con le norme statali”

ROMA. Il Consiglio dei ministri ha deliberato l'impugnativa della legge della Regione Sicilia n. 19 dell'agosto 2015, "Disciplina in materia di risorse idriche". Lo rende noto il comunicato della presidenza del Consiglio.  "Numerose disposizioni - spiega la nota - contrastano con le norme statali di riforma economico sociale in materia di tutela della concorrenza e di tutela dell'ambiente, spesso di derivazione comunitaria, eccedendo in tal modo dai limiti posti alle competenze regionali. In caso di approvazione di una nuova normativa da parte dell'Assemblea regionale siciliana che riveda completamente il testo, il Governo potrà valutare l'opportunità di riesaminare il ricorso".

Il Consiglio dei ministri ha invece deciso di non impugnare la legge della Regione Sicilia di approvazione del Rendiconto generale della Regione per l'esercizio finanziario 2014.

"Il governo regionale - dice Rosario Crocetta -, sulla base del confronto giá avviato con il governo nazionale, convocherá immediatamente la commissione parlamentare, l'assessore competente e l'ufficio legislativo e legale della Regione, per valutare insieme gli atti necessari da compiere per superare il problema".

© Riproduzione riservata

TAG: , ,

PERSONE:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X